Non solo teste di serie

Il Crotone è salvo, le due-tre lezioni di Davide Nicola, senza retorica

29 Maggio 2017

di Lorenzo Pulcioni

Soloni e saponi sono serviti. Il Crotone ha compiuto miracolo (chiediamo venia per la parola, e spiegheremo il perchè).

Davide Nicola è portato in trionfo dal popolo dello Scida, sulle note di "ma il cielo è sempre più blu" dell'indimenticato Rino Gaetano. Non potrà mai essere blu fino in fondo il cielo del condottiero triste Nicola, perchè sarà sempre offuscato dalla perdita della stella più bella, il figlio Alessandro scomparso in un incidente stradale nel 2014 quando aveva solo 14 anni.

Nel giorno delle lacrime di addio per Francesco Totti, arrivano quelle di incredula gioia del popolo calabrese. Deve mantenere la promessa Davide Nicola, pedalando in bicicletta fino a Torino. Ha già detto che lo farà, e ha rispedito al mittente le parole un po' banali e scontate che gli hanno servito i laureati in retorica del calcio televisivo: favola, miracolo sportivo.

Con quello che il destino gli ha tolto, sa bene il peso da dare alle parole. Persona vera Davide Nicola, che ha lasciato un segno dovunque abbia giocato o allenato. Genoa, Torino, Ternana, Livorno, Bari. Quello che ha fatto, parole appropriate a parte, nasconde un grande insegnamento, al di là della sincera commozione per la vicenda personale.

Punto primo: non c'è dolore o lutto o prova per quanto ardua che la vita ci metta di fronte, che non possa essere affrontata e superata. Con il tempo, sofferenza e difficoltà ma si può.

Punto secondo: il Crotone è partito da inadeguato ed è arrivato all'ultima giornata con la possibilità concreta di salvarsi. Grazie al duro lavoro, alla motivazione e alla speranza che tutto può succedere.

Punto terzo: mai dare niente per scontato, e mai nascondersi dietro alle congetture e ai complotti. Il Palermo ha fatto la sua partita e ha vinto. Il paracadute, i milioni, le sconfitte di convenienza. Come la mettiamo?

La mettiamo che a spess il calcio, come la vita, è molto più semplice di quanto sembri. Vai in campo, giochi, affronti un avversario, vinci o perdi. A volte col minimo sforzo fai il massimo risultato, altre volte accade il contrario. Lezione per tutti, fino a prova contraria. Grazie Davide Nicola.

Ti consigliamo

Non solo teste di serie

La maledizione di Zena, anche la Samp rischia l'Eu

La Sampdoria è indagata dalla Uefa e rischia di non poter partecipare alla prossima Europa League. I blucerchiati sono sotto osservazione per la squalifica di Stefano Guberti nel 2012 per la vicenda calcioscommesse (partita incriminata Bar-Samp del 23 aprile 2011) e il patteggiamento del punto di penalizzazione nell'estate 2012. Dopo il Genoa, anche l'altra società della Lanterna potrebbe pagare caro e sarebbe l'Inter a quel punto a prendere il suo posto disputando i preliminari il 30 luglio.

12 Giugno 2015

Non solo teste di serie

Matti per il calcio: quando lo sport è terapia

La rassegna sportiva Uisp in programma dal 22 al 24 settembre a Montecatini Terme

19 Settembre 2016

Non solo teste di serie

Spal-Vicenza, quel calcio che profuma di provincia

Sfida inedita tra i due tecnici Semplici e Lerda, due squadre che non si affrontano da 16 anni ma che negli Anni '50 e '60 si sfidavano in serie A

4 Settembre 2016

Non solo teste di serie

Da Romeo Anconetani a Ringhio Gattuso: bentornato

Ci voleva un guerriero come lui, forse, per riportare il Pisa nel calcio dei grandi. Dopo l'esordio infelice da allenatore sulla panchina del Palermo in serie B, durato poche giornate prima di essere sostituito da Iachini a Palermo, ma giusto

13 Giugno 2016

Non solo teste di serie

Il derby infinito: la Ternana fa ricorso, il Perug

Sul campo ha vinto il Perugia, anche se lo spettacolo vero si è visto sugli spalti. La Ternana contesta il tesseramento di Gnahorè e presenta reclamo, ma per il Perugia è tutto regolare

14 Febbraio 2017

Non solo teste di serie

Eroi per caso: i Leoni Indomabili e il ct scelto v

Hugo Broos, con quel nome, sembra un marchio tarocco che scimmiotta un rinomato brand di moda. Ma invece che "made in China" il ct è totalmente "made in Belgium"

6 Febbraio 2017