Il borsino di Foà

Zero spettacolo e poca qualità in tutte le partite. Spalletti alla frutta e Inter in caduta libera

19 Febbraio 2018

Turno di campionato piuttosto povero di emozioni e quasi del tutto privo di gioco, spettacolo e sorprese.

Anche il Derby della Mole è risultato noioso e al mediocre cinismo della Juve più scarsa degli ultimi 6 anni si è aggiunta l'insolita -queesta sì- mancanza di grinta di un Toro come sedato e rinunciatario. 

Comunque i bianconeri hanno incassato i 3 punti, che almeno permettono ai tifosi di continuare a credere nello scudetto, dato che in Champions -come abbiamo sempre scritto- non c'è trippa per gatti. E comunque nello scudetto ci possono e devono credere ma solo il Napoli glielo può far vincere, perdendolo... 

Bene, cioè male. E non è che gli altri abbiano fatto molto di meglio. Neppure il Napoli ha fatto faville, contro la Samp, ma l'assenza di brillantezza è in parte spiegabile dalle condizioni meteo, penalizzanti per il bel gioco e i fraseggi in velocità tipici del centrocampo e dell'attacco dei partenopei.

Discreta -forse la migliore partita della tornata- la Roma a Udine, dove la rivelazione Under si è confermata prospetto incisivo e interessante.

Malissimo l'Inter, ma era facile aspettarselo. Tra l'altro -anche su questo vi avevamo messi sull'avviso per tempo- Spalletti oltre a ribadire di essere stato "pompato" e "sovrastimato" prima, è andato veramente fuori. Anche di testa, tanto che oltre a prendersela con tutti e tutto (galline e fantasmi compresi) ha perso il controllo e la fiducia di parte dello spogliatoio; e l'altra parte fa ancora in tempo a perderla, specialmente se dopo il nulla visto in campo contro il sempre più pragmatico Genoa se ne esce con "la squadra ha fatto bene e solo la sfortuna ci ha penalizzati". 

Il Milan invece ha vinto ancora e tutto sommato non ha nemmeno giocato male. Però attenti, che la Samp era alla camomilla e che i limiti di rosa (e di allenatore, un altro che da incapace hanno fatto diventare mago assoluto, quando probabilmente non è incapace e di sicuro mago non è) torneeranno a farsi sentire alla prima caduta di entusiasmo. 

In coda sta migliorando perfino il Benevento. Chissà che almeno la lotta per non retrocedere possa infiammarsi, tra un paio di giornate. 

Prime pagine di oggi

Ti consigliamo

Il borsino di Foà

Il problema della Roma è Spalletti

Ma i giallorossi e il Napoli sono ancora in corsa per lo scudetto

21 Novembre 2016

Il borsino di Foà

Meglio De Boer di Spalletti

Il sabato di Higuain ma soprattutto di Callejon, la domenica di Totti, che sembra un ragazzino, è sempre decisivo e sbugiarda ancora il suo mister

12 Settembre 2016

Il borsino di Foà

Milano, le banalità di Spalletti, il bluff di Mont

Intanto Napoli e Roma si confermano le più forti e il Toro si suicida nel derby

25 Settembre 2017

Parole&Pensieri

La supercazzola di Spalletti, vittima di se stesso

Ha fatto il fenomeno, voleva vincere senza Totti e ha perso due volte

30 Maggio 2017

Il borsino di Foà

Juve incolore ma vince ancora, super Napoli, Lazio

Inter salvata da Karamoh, Gattuso sopravvalutato

12 Febbraio 2018

Il borsino di Foà

Su El Shaarawy, Mertens, Quagliarella, Immobile, g

Intanto stasera la Juve, che non conta in Champions rischia anche il Campionato

22 Gennaio 2018

In questa categoria