Il borsino di Foà

Spalletti da psicanalisi, Juve per una volta senza culo e il Napoli se la gode

19 Marzo 2018

Turno di campionato pre sosta dove tutto o quasi è filato secondo valori (la vittoria della Roma, quella del Milan e naturalmente della Lazio), forma (l'ennesima sconfitta del Toro) e impegno (vedi il crollo della Sampdoria contro l'Inter e la labilità dell'Udinese contro il Sassuolo), eccezion fatta per Spal-Juve e Benevento-Cagliari, dove, a guardar bene, i sardi e la Juventus si sono scambiati, per una volta, il fondo schiena e il modo di vincere, in extremis, partite che al massimo andavano pareggiate.

Già, perchè la Juve (oltretutto sempre più dipendente dall'asse d'attacco Higuain-Dybala) ha sbattuto male contro il muro dei ferraresi e di mister Semplici e a parte che non è la prima volta che sarebbe potuto - e in alcuni casi dovuto- accadere, stavolta due dei quattro punti di vantaggio sul Napoli (che invece ha scardinato il muro del Genoa con un colpo di testa -non nel senso di follia- di Albiol) se ne sono andati, a conferma di quanto sempre sostenuto (solo il Napoli può perdere questo scudetto) e scritto la settimana scorsa (attenti che la situazione può cambiare rapidamente e più volte)...

Venendo alle altre, mentre la Roma si è confermata la squadra più in forma, il Torino quella meno in assetto, il Milan è riuscito a piegare il Chievo più con la Var che con il bel gioco e l'Inter è improvvisamente "risorta" con la semplice resurrezione di capitan Maurito Icardi e del suo gemello ignavo Perisic.

Bene, cioè male: tutti a dire e a scrivere di giocatori nerazzurri da psicoanalisi quando in realtà il più delle volte e nella maggior parte dei casi trattasi o di broccaggine o -come per Perisic e qualche altro- di banalissimo fancazzismo. 

Piuttosto, come giudichereste un allenatore -con chiaro riferimento a Spalletti- che prima parla di scudetto, poi di società avara, poi di quanto è contento dei suoi giocatori, quindi di massimi sistemi, fantasmi e galline, poi di "squadra senza qualità" e infine -ma è solo un rimando alla prossima puntata- esulta "questa è la mia Inter, tutta personalità e talento"? 

 

A chi il Campionato 2017-2018?

Vota la squadra secondo te favorita

46.07% Juventus, vincerà perché ha lo scontro diretto in casa e poi quando serve l'aiutino arriva

53.93% Napoli, ha cambiato poco e bene, gioca meglio, ha un centrocampo nettamente più forte e, forse, quest'anno anche più fame

Prime pagine di oggi

Ti consigliamo

Il borsino di Foà

Milano, le banalità di Spalletti, il bluff di Mont

Intanto Napoli e Roma si confermano le più forti e il Toro si suicida nel derby

25 Settembre 2017

Il borsino di Foà

Sarri rischia di costare lo scudetto al Napoli e i

Peggio di lui, al solito, i giornalisti

12 Marzo 2018

Il borsino di Foà

Zero spettacolo e poca qualità in tutte le partite

Brilla Under

19 Febbraio 2018

Il borsino di Foà

Juve incolore ma vince ancora, super Napoli, Lazio

Inter salvata da Karamoh, Gattuso sopravvalutato

12 Febbraio 2018

Il borsino di Foà

Juventus sempre peggio, per non dire di Fiore, Int

Sbagliato anche l'entusiasmo intorno al Milan

29 Gennaio 2018

Il borsino di Foà

Su El Shaarawy, Mertens, Quagliarella, Immobile, g

Intanto stasera la Juve, che non conta in Champions rischia anche il Campionato

22 Gennaio 2018

In questa categoria