Il borsino di Foà

Al Napoli mancano gli stimoli giusti, al Campionato anche quelli sbagliati

11 Marzo 2019

di Alberto Foà

L'unica novità del campionato italiano di Serie A sarà stasera, quando sulla panchina della Roma siederà Ranieri al posto di Di Francesco.

Le potenzialità per fare bene -e quindi meglio del predecessore- ci sono e il Claudio del Leicester ha un'ottima rosa con cui -e su cui- lavorare però la difesa non è di ferro e lì, purtroppo, c'è pochino da migliorare. 

Quanto a Di Francesco non sempre ha avuto lo spogliatoio dalla sua, l'ambiente è difficile -e lo sarà sempre per chiunque- ma comunque in Champions -quando e dove la squadra aveva gli stimoli giusti- la Roma ha fatto più che bene e l'eliminazione con il Porto è frutto di decisioni al limite della ruberia da parte di arbitri e addetti al Var (oltre che di un gesto inutile, sia pure solo accennato, di Florenzi). 

Gli stimoli giusti sono quelli venuti meno anche al Napoli, troppo meglio delle inseguitrici in classifica e troppo indietro rispetto alla juve, pur non essendole inferiore, per impegnarsi sempre e comunque al massimo, anche a livello inconscio. 

In realtà è tutto il Campionato che ha perso interesse, finora salvato solo dalla corsa agli ultimi due posti di Champions. Milan e Inter sono sicuramente peggio della Roma ma al momento le sono davanti e poi nella partita potrebbe schiudersi spazio anche per qualche outsider tipo Atalanta, Fiorentina, Lazio, Torino...

Il resto è noia. E mediocrità assoluta.

A proposito di Champions, domani sera, senza favori o impensabili harakiri dell'Atletico, la Juve ne uscirà meritatamente e per limiti grossolani. Non c'entra Allegri, anzi...

Ma, dovesse uscire, il capro espiatorio è già pronto. E così, oltre a due centrocampisti e un paio di giovani di valore in difesa, i bianconeri avranno anche da trovarsi un allenatore: chiameranno Conte? Nel caso, sarà l'inizio della fine. Problemi loro e buon per il torneo, che recupererà incertezza...

L'allenatore dell'Inter

Chi vedresti bene sulla panchina nerazzurra?

17.89% Leonardo, a San Siro (galoppo) c'è già il suo cavallo

6.84% Bergomi, così la smette con le telecronache su Sky

10.53% Simeone, così la smetterebbero di dire che le sue squadre danno sempre tutto

8.95% Spalletti, per unire lo spogliatoio. Contro di lui

6.32% Allegri, almeno per il cognome in panchina

24.21% Andrea Biolzi, l'allenatore dell'Albenga, forse in procinto di lasciare la squadra ligure. Oppure Mancini...

7.37% Blanc perchè ce l'ha lungo come Conte, il cognome

17.89% Conte. Perché detto così sembra nobile, anche se è un bluff

Ti consigliamo

Non solo teste di serie

Il fair play finanziario non è solo una colossale

Antonio "Caco" Cacopardi lo spiega al Bar

12 Marzo 2019

A briglia sciolta

A Montegiorgio due giorni di festa con al centro i

Giovedì e venerdì musica, solidarietà, sport, spettacolo e l'ippica bella senza frustino

2 Marzo 2019

Il borsino di Foà

Calcio alla frutta in (quasi) tutta Europa. In Ita

Campionati senza storia e il clamoroso caso Cune-ProPiacenza

18 Febbraio 2019