A briglia sciolta

Una Stella, Jody e una Cena per il Palio e per riavere la Chiesa a Rapagnano

6 Novembre 2018

Rapagnano per il Palio, come alfiere a 4 zampe punta anche quest'anno su una femmina, come spesso fatto in passato con risultati a volte sorprendenti, come il trionfo di Park Avenue Kathy nel 93, il clamoroso terzo posto della locale Ogill Rum (con tanto di colpaccio -video sotto- in batteria a 133 contro 1) nel 2014 oppure, per contro, il flop della favoritissima -ma bollita- Orsia nel 2015 mentre l'anno successivo andò decisamente meglio con l'ingaggio della bella e mediatica Primavera As, che oltre a garantire il successo di una vivace e concreta raccolta fondi per i comuni colpiti dal terremoto, conquistò la finale con un percorso tra l'incredibile e il commovente per poi venire fermata nel clou solo dal nebbione e da una partenza non certo tra le più felici. Quest'anno toccherà alla bella e prestante Stella di Azzurra, capace di brillanti progressioni finali, specie in caso di gare tirate fin dal via.

"A dir la verità -racconta Mauro Galandrini, presidente e motore brillante ed appassionato del Circolo Magnum, sempre attivo negli eventi legati al territorio e in modo particolare a quelli legati al Palio- per l'edizione numero 30 della grande sfida avevamo pensato a un maschio, il francese Dijon, ma la prestazione fortemente deludente e la serietà del team che non ha cercato scuse ha escluso l'ipotesi e abbiamo scelto Stella, che non è affatto un ripiego, anzi"...

Nel suo "anzi" importanti ragioni tecniche -tra le quali una certa freschezza, in quanto la cavalla non corre da fine settembre, vantaggio considerevole a questo punto della stagione e non a caso primo e seconda del Nazioni erano al rientro e la certa attitudine alla formula con batteria e finale dato che proprio in kermesse simile ha corso e vinto le ultime due volte- ma anche alcune alchimie e coincidenze di tipo scaramantico: "In effetti -spiega Mauro- Stella ha vinto batteria e finale (video sotto, ndr), tra l'altro con lo stesso tempo, del Trofeo Wayne Eden, proprio come la campionessa in carica Peace of Mind l'anno passato. Aggiungiamoci che la mia ditta di vini si chiama Wine Eden, in omaggio al campione che fu anche rapito e il gioco è fatto".

Fiducia quindi, speranze di ben figurare, in una manifestazione dove comunque l'importante è esserci, per vivere insieme, sia pur l'un contro l'altro armati in pista e nei rituali, la sfida sportiva tra i Comuni, amici, nemici e/o semplici conoscenti, in gara e sugli spalti, tra i tifosi, sfottò al Bar sotto casa inclusi, come per il calcio e in tutti i grandi movimenti d'opinione, Fedez e Ferragni, Sanremo e Miss Italia compresi...

Ma non di solo Palio -inteso come batterie e finali- vive il Palio dei Comuni di Montegiorgio e ancor meno sono importanti solo le gare della domenica per la squadra, il team -circolo, amministrazione comunale e quest'anno anche la parrocchia e l'associazione "Incontrade"- e la gente, di Rapagnano.

C'è, intanto, come da cinque edizioni a questa parte, il Trofeo "Voglia di Palio", quest'anno concentrato dal San Paolo e dal circuito ippico-benefico delle Stelle tutto al venerdì, il 16, a 48 ore dalla gara di gruppo I. Nel "Voglia di Palio" spazo ai guidatori -senza frusta- amatoriali e non professionisti, scelti dai vari Comuni e per Rapagnano torna in pista, confermatissimo, Jody Giandomenico (foto sotto, con tanto di giubba e colori del campanile e video di una sua vittoria in una batteria della kermesse).

 

  

E se già nella sfida di trotto amatoriale si fa strada il concetto della beneficenza (al Comune vincitore saranno devolute le aliquote scommesse sulla prima delle tre batterie, per un progetto sociale precedentemente indicato), la gara di solidarietà si scatenerà nella Cena del sabato, come avvenne nel 2016 con Primavera, in una bellissima serata pro terremotati proprio tra le tavolate del circolo.

La Cena del17, tornata al Circolo dopo la parentesi "in trasferta" dell'anno scorso, sarà prima di tutto una bellissima occasione per stare insieme (tra l'altro, ospiti ben accetti, ci saranno anche i supporter di Servigliano, in una sorta di gemellaggio che passa pure dall'ingaggio della stessa Servigliano del gd Leonardo Vastano per il "Voglia di Palio",  grande amico di Mauro e Jody), poi un momento di divertimento e spettacolo (con tanto di musica dal vivo e naturalmente le tv a fare promozione) ma anche -e in un certo senso soprattutto- un modo schietto e convinto di raccogliere fondi, per la ricostruzione della chiesa di paese, Santa Maria degli Angeli, inagibile ormai da tempo. 

"E' un'esigenza condiviso da tutti, cristiani e laici, atei. Oltre alla bellezza della chiesa, al punto d'incontro che ha sempre rappresentato -spiega Galandrini- a Rapagnano è l'unica sede plausibile per funzioni che attraggano molte persone. Chiaro che una grossa percentuale del denaro necessario lo metteranno la Curia e la Chiesa stessa, ma anche noi cittadini abbiamo deciso di fare la nostra parte e quindi lanciato la gara di solidarietà con lo slogan Save the Church, che campeggia sui manifesti, sulle locandine e sui biglietti della Lotteria della Cena"...

Orario, prezzo e menu della Cena? "Saremo più precisi nei prossimi giorni, ma intanto -fa sapere Mauro- posso dire con certezza che il menu sarà gustoso e originale e che il prezzo sarà di 20 euro a persona, parte dei quali, l'intero margine di guadagno, sarà appunto devoluto alla causa. Avremo anche Jody e il guidatore della bella Stella di Azzurra, forse proietteremo i filmati delle sue gare più belle. Intendo quelle disputate finora (e ride, a metà tra lo scherzo e il convinto) perché le migliori in assoluto saranno le due del giorno dopo"...

Batteria e finale. Con tanto di lunga rincorsa. Perché il Palio, a Rapagnano, è una passione da vivere davvero in comune. Insieme. al Circolo Magnum...

(Mauro Galandrini, il "Boss" del Circolo Magnum, con la presidentessa del San Paolo di Montegiorgio Alessia Mattii)

Il tuo driver del trotto preferito

Vota quello che ti ha fatto o ti fa entusiasmare con le sue guidate

10.18% Sergio Brighenti, il Pilota

6.79% William Casoli, il Professore

3.68% Edoardo Gubellini, il Gubella

3.96% Giancarlo Baldi, Tamberino

2.69% Carlo Bottoni, il Sorcio

6.79% Vivaldo Baldi, Decione

4.53% Nello Bellei, Ivan

10.18% Marcello Mazzarini, l'Ottavo Re di Roma

2.69% Anselmo Fontanesi, il Morino

12.02% Enrico Bellei, il Cannibale

0.71% Lamberto Guzzinati, Lambretta

1.41% Walter Baroncini, il Mago

3.54% Gian Paolo Minnucci, Jean Paul

1.70% Armando Pellicci, Er Pomata ("io c'ho i ritagli")

7.07% Pietro Gubellini, Pippo

6.22% Vittorio Guzzinati, Toscanini

2.83% Giuseppe Pietro Maisto

8.20% Roberto Andreghetti, Roby

2.69% Biagio Lo Verde

2.12% Pasquale Esposito jr

Ti consigliamo

A briglia sciolta

"Primavera ad Amatrice" e il Comune di Rapagnano h

Il circolo ingaggia la cavalla "senza frusta" e con lei organizza sottoscrizioni e iniziative per la cittadina terremotata

22 Ottobre 2016

A briglia sciolta

BOLD EAGLE, IL LOTTERIA, I NUMERI E IL MITICO FILO

Oggi a Parigi si è corso (per la cronaca ha vinto Bold Eagle, nuovo fenomeno che porta il nome di un collega del galoppo e vanta 13 successi in 14 gare) il Grand Prix d'Amerique, campionato mondiale del trotto sulla lunga distanza. Una corsa senza tempo, dalla storia infinita capace di perdersi e ritrovarsi nella notte dei tempi. Una lezione di sport, spettacolo e di come la modernità possa fondersi con la tradizione e il presente non sia altro, in fondo, del punto sospeso d'incontro tra il futuro e il passato, sogni e ricordi.

31 Gennaio 2016

Parole&Pensieri

La tragedia di Casteldaccia ha poco da spartire co

In Sicilia più della metà delle abitazioni non è in regola

5 Novembre 2018

Attualità

Le belle novità della musica targata Engine Record

Anche un video da Oscar per "Un muro largo un mare"

4 Novembre 2018

Attualità

Il "Voglia di Palio" del San Paolo passione in Com

Venerdì 16 novembre in pista personaggi e alfieri del territorio

4 Novembre 2018

A briglia sciolta

La grande festa con Donna Anita, l'ippodromo a mis

Senza frusta si può. E si deve

23 Aprile 2018

In questa categoria