A briglia sciolta

Fermo gioca l'asso Piergallo per Una Bella regina

9 Novembre 2018

Le chiacchiere stanno a zero. Come Fermo nel conto dei successi nel Palio prima che il timone passasse al manager Maurizio Piergallini, il boss delle aziende artigiane. 

Poi 5 trionfi in 12 edizioni: 2005 con Pegasus Boko (con in sulky l'amico Roberto Andreghetti, professionista abile e serio come pochi), l'anno dopo con Opal Viking, quello ancora successivo con Torvald Palema e poi, dopo un periodo quasi d'armistizio concesso agli altri Comuni, il doppio del 2012-2013 firmato Mack Grace Sm (e Roby Andreghetti).

 

Roba da fenomeni, perché va bene -soprattutto per loro- che Fermo "tiene più soldi degli altri" ma per siglare un tris a seguire e per giunta con tre cavalli diversi, di team differenti e provenienti dall'estero bisogna "tenere na capa tanta" e capirci davvero...

Squadra che vince non si cambia, ma l'allenatore è pur sempre messo in discussione e bastano quattro anni di buca (il primo con Linda di Casei, letteralmente rubata a Servigliano a un passo dalla dichiarazione dei partenti ma,forse proprio per le "gufate" di Servigliano, inopinatamente in errore a batteria dominata, il secondo con Nuage en Ciel che fece il record in batteria ma manco prese la macchina -onestamente piuttosto confusa di suo- in finale, il terzo con Truman Darpet, una statua in bellezza però adatto alla racchetta di Montegiorgio come lo sarebbe il mitico Antonio Lo Cascio  a gestire un corso di bon ton e il quarto con un cavallo a sorteggio per la rinuncia in extremis di Toscarella, opzionata dal Piergallo) per veder salire la contestazione. 

Rivoltosi all'angolo e per quest'anno è in arrivo Una Bella Gar, cavalla nata sui prati del sud e di un allevamento importante come quello dei D'Angelo e ora lanciata nell'elite del trotto nazionale (con ottimi risultati anche in Francia) proprio da Lucio Colletti, il trainer di Mack Grace, che con la moglie ne è anche proprietario e che con Piergallini e Fermo ha ovviamente ottimi rapporti. 

"La cavalla è in forma, come testimoniano la vittoria di Torino (video sotto, ndr)  sotto l'1 e 12 e il piazzamento ottenuto a Parigi il 19 di ottobre -dice Maurizio- e penso potremmo essere tra i protagonisti, in un Palio che forse non sarà qualitativamente straordinario ma ci guadagna in incertezza e questo aiuta la partecipazione popolare, perchè tutti possono contare, sperare o sognare il colpaccio". 

Novità per la Cena di sabato 17, che quest'anno si svolgerà al Ristorante "La Corte", dove è possibile prenotare telefonando al 339 5909537.

Manco a scriverlo, a rappresentare Fermo nel "Voglia di Palio" sarà proprio Maurizio Piergallini, che se c'è da metterci la faccia -e possibilmente gli sponsor- non è uomo da tirarsi indietro.

Ha sempre seguito il trotto, da appassionato, esperto, scommettitore e anche da proprietario, insieme a qualche amico, ma a un certo punto gli prese la scimmia d'inventarsi anche driver.

Andò in scuderia da Fabio Buratti, tra i più capaci e sottovalutati allenatori di stanza nelle Marche, che gli venne presentato da un amico comune e davanti a un caffè nel bar della signora Silvana passò improvvisamente dal lei al tu: "Senti Fabio io da domani vengo da te e tu mi insegni a guidare perché io a novembre vorrei, anzi voglio e quindi devo, cioè dobbiamo, correre per Fermo il Voglia di Palio". 

Buratti lo prese per matto ma da uomo di mondo, fede (poca) e speranza (tanta) lo mise al ghig (la baracchina rotabile che funge da sulky in allenamento) con la cavalla più "brocca", ma brava, di scuderia, Primavera As, la stessa che proprio il loro amico comune andava vaneggiando che entro due anni avrebbe corso il Palio, roba che se non fossero stati amici entrambi avrebbero chiamato il 118 per farlo portare via. Prima lui e poi quel folle che aveva fatto chiudere i manicomi. 

Ma amore e visione sono i motori buoni del mondo, anche se si sbagliarono tutti e tre: Buratti e il Piergallo perché Primavera, di Palii, ne ha già corsi tre e forse si appresta a correre il quarto, quel matto del loro amico perché a correre il primo Palio, quella brocca di Primavera non impiegò due anni ma solo uno...

Anche il buon Maurizio -del resto Primavera fece scuola anche a una certa Jessica Pompa- riuscì a correre il Voglia di Palio.

E già che c'era, quell'anno, lo vinse pure...

Il tuo driver del trotto preferito

Vota quello che ti ha fatto o ti fa entusiasmare con le sue guidate

10.05% Sergio Brighenti, il Pilota

6.52% William Casoli, il Professore

3.67% Edoardo Gubellini, il Gubella

4.21% Giancarlo Baldi, Tamberino

2.58% Carlo Bottoni, il Sorcio

7.20% Vivaldo Baldi, Decione

4.76% Nello Bellei, Ivan

10.33% Marcello Mazzarini, l'Ottavo Re di Roma

2.58% Anselmo Fontanesi, il Morino

11.96% Enrico Bellei, il Cannibale

0.68% Lamberto Guzzinati, Lambretta

1.36% Walter Baroncini, il Mago

3.40% Gian Paolo Minnucci, Jean Paul

1.77% Armando Pellicci, Er Pomata ("io c'ho i ritagli")

6.93% Pietro Gubellini, Pippo

6.52% Vittorio Guzzinati, Toscanini

2.72% Giuseppe Pietro Maisto

8.15% Roberto Andreghetti, Roby

2.58% Biagio Lo Verde

2.04% Pasquale Esposito jr

Ti consigliamo

A briglia sciolta

CICCIO DA "UN MEDICO IN FAMIGLIA" AL DERBY DI GALO

Domenica a Roma (con  il tedesco Graasten nel ruolo di spauracchio per i portacolori azzurri) si disputa il Derby di galoppo, il traguardo più ambito, nelle sfide per i purosangue di 3 anni, per allevatori, proprietari, allenatori e fantini. Tra questi ultimi c'è anche Ciccio Martini, storico protagonista di "Un Medico in Famiglia", la fortunata (quanto infinita) serie Rai teleguidata da Lino Banfi.

15 Maggio 2015

A briglia sciolta

I Campioni delle Stelle in pista a Milano trotto p

Domenica 6 novembre la grande sfida tra i laureati di tutti i campionati. Il sondaggio del Bar su chi sarà il vincitore. O la vincitrice

30 Ottobre 2016

Attualità

L'Infinito di Vecchioni in Ogni Canzone d'Amore

Nuovo album per il cantaprof. E nel primo singolo, dedicato ad Alex Zanardi, torna la voce di Guccini

28 Novembre 2018

A briglia sciolta

Porto Sant'Elpidio al Palio con Unno e una cena da

Al fianco di Maurizio Ricci e Daniel Sgariglia anche l'assessore Elena Amurri

8 Novembre 2018

A briglia sciolta

Montecatini alla doppia festa di Montegiorgio con

Beppe Bellandi driver nel Voglia di Palio, nel Palio binomio made in Val di Nievole

7 Novembre 2018

A briglia sciolta

Una Stella, Jody e una Cena per il Palio e per ria

Il Comune, e più ancora il Circolo, sempre attenti al sociale

6 Novembre 2018

In questa categoria