Il borsino di Foà

Calcio alla frutta in (quasi) tutta Europa. In Italia siamo oltre l'ammazzacaffé

18 Febbraio 2019

di Alberto Foà

Quello che è accaduto in Cuneo-ProPiacenza (match di "C", intesa come Lega Pro, dove gli ospiti hanno schierato, costretti dal rifiuto dei titolari non pagati a schierare 6 ragazzini e il massaggiatore contro 11 professionisti e dove il team piemontese ha infierito fino a vincere per 20 a 0) ) da un lato ha dell'incredibile, dall'altro è specchio fedele, sia pure portata all'estremo, della situazione del calcio italiano.

Che è sospeso, tra il comico e il drammatico, per diversi motivi, ad ogni livello. Anche in serie A, dove (a parte le varie casistiche Var, compresa quella di Spal-Fiorentina che la dice lunga sul protocollo da modificare), a metà febbraio il Campionato non ha più nulla da dire e decidere se non per un posto in Champions, mezzo in Europa League e uno e mezzo in zona retrocessione. 

Una situazione che oltre a togliere interesse in generale, apre a possibili favori, se non combine, di squadre e addirittura tra società. 

Troppe le 20 squadre e, comunque, perché non pensare a introdurre play off e play out?

Più regolari, ma in più di un caso ugualmente scontati, anche moltri altri tornei europei e in questo senso, lasciando perdere la Premier che fa come sempre storia a sè, anche la Liga vede il barca 9 punti avanti al Real, in Francia il Parsi SG ha 12 punti di vantaggio sul Lille e via di seguito pressoché ovunque..

E i rimedi finora adottati hanno peggiorato la situazione. A cominciare dal cosiddetto fair play finanziario che oltre a non avere nulla di simile ad alcun tipo di fair play ha esasperato -e va esasperando- le differenze tra ricchi e poveri. Non intesi come quelli della brunetta che, imperterrita, continua a cantare...

Chi avresti voluto vincesse Sanremo 2019?

Un voto solo -senza 51 centesimi- il tuo...

17.40% Ultimo

2.92% Mahmood

5.72% Il Volo

8.64% Loredana Berté

10.44% Daniele Silvestri

3.48% Enrico Nigiotti

4.60% Arisa

1.23% Federica Carta & Shade

5.61% Anna Tatangelo

8.98% Simone Cristicchi

1.80% Paola Turci

0.45% Einar

6.73% Irama

0.67% Nino D'Angelo & Livio Cori

0.79% The Zen Circus

1.35% Ex Otago

2.36% Negrita

1.01% Ghemon

2.47% Boomdabash

5.16% Achille Lauro

1.57% Francesco Renga

1.01% Nek

0.34% Patty Pravo & Briga

5.27% Motta

Ti consigliamo

A briglia sciolta

Parte sabato 23 febbraio la grande stagione dell'I

Trotto, equitazione, musica, miss, festa, passione, storia e futuro all'insegna del cavallo

21 Febbraio 2019

Campioni di ogni tempo

Domani è San Valentino e sono 15 anni senza Marco

Ciao Marco

13 Febbraio 2019

Il borsino di Foà

Baglioni sbaglia artisti e giudici. E perfino Paga

Tutto Sanremo

11 Febbraio 2019