Campioni di ogni tempo

Ayrton Day, ricordando l'uomo che cambiò la storia della Formula 1

1 Maggio 2017

di Lorenzo Pulcioni

Il 1 maggio è la Festa dei Lavoratori da circa 120 anni. Ma dal 1 maggio 1994 è soprattutto l'anniversario della morte di Ayrton Senna, uno dei più grandi campioni dello sport di tutti i tempi.

Semplicemente il pilota che più di ogni altro è entrato nell'immaginario collettivo. Alzi la mano chi non ricorda dov'era quel dannato 1 maggio 1994 quando a Imola, al termine di un weekend maledetto dove nelle prove del venerdì Rubens Barrichello perse conoscenza e nelle qualifiche del sabato morì Roland Ratzenberger, terminò con lo schianto fatale contro il muretto esterno alla curva del Tamburello l'epopea di un icona unica del mondo sportivo.

Ventitre anni dopo, per onorare la memoria del campione brasiliano, l'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola apre la pista al pubblico, con l'esibizione del suo primo kart (il leggendario numero 17 che lancio Ayrton sulla scena dell'automobilismo internazionale) e un racconto di tante personalità, fra cui Gian Carlo Minardi, l'ex pilota Gianluigi Martini e dal direttore di Autosprint, Andrea Cordovani, prendendo spunto dalle foto del fotoreporter Angelo Orsi il cui sodalizio con il campione durò 11 anni.

Ayrton Day è l'omaggio della pista di Imola omaggia per Senna nell'anniversario della sua morte. Una tragedia per tutto il circus, una ferita che, nonostante siano trascorsi molti anni, ancora non si è rimarginata. Una bella iniziativa per ricordare uno dei campioni più amati della Formula 1 che non si limiterà solo all'esposizione del suo mezzo, ma cercherà di far rivivere le sue gesta attraverso le parole di chi lo ha conosciuto. Una giornata per ricordare uno dei weekend più neri della Formula 1. Ad Imola, quel weekend, la storia della Formula Uno si è fermata per sempre. La morte di Senna è stata l'ultima di un pilota in F1, da lì non a caso sono cambiati parametri di sicurezza dei circuiti e delle vetture. Ad Imola, quel giorno, la storia è cambiata per sempre.

Ti consigliamo

Campioni di ogni tempo

Stile e serenità, Scirea un fuoriclasse in tutto

Nel giorno in cui avrebbe compiuto 63 anni, la Juventus ricorda sul proprio sito l'indimenticabile Gaetano Scirea

13 Marzo 2017

Campioni di ogni tempo

Addio a Surtees: l'eroe dei due mondi, campione in

Il mondo dei motori piange il leggendario John Surtees, e la parola "leggenda" in questo caso non è eccessiva. Personaggio mitico, unico campione del mondo con le moto e in Formula Uno

11 Marzo 2017

Campioni di ogni tempo

Un motivo in più per sentire le partite alla radio

Riccardo Cucchi saluta "Tutto il calcio minuto per minuto". Inter-Empoli alle 15 sarà l'ultima radiocronaca della storica voce della Rai

12 Febbraio 2017

Campioni di ogni tempo

Quella voce che accompagnava il pranzo della domen

Come Galeazzi nel canottaggio, Rosi nell'atletica, Ameri e Ciotti nel calcio. Pochi come Mario Poltronieri hanno saputo identificarsi con lo sport che raccontavano

19 Gennaio 2017

Campioni di ogni tempo

Varenne. "Mamma butta la pasta che siamo campioni

Bandiera italiana in tutto il pianeta e campionissimo famoso ovunque. Una favola vera, di quelle che piacciono un sacco al Bar Sport

29 Gennaio 2019