Caffetteria

Il miglior gelato del mondo viene dall'Umbria

19 Novembre 2018

di Lorenzo Pulcioni

Erano in 36 da tutto il mondo: frutta esotica, abbinamenti sofisticati, ricette complesse. Ma alla fine ha vinto il caro e vecchio pistacchio. La finale del Gelato World Tour che si è tenuta a Rimini ha visto prevalere un gusto della tradizione gelatiera italiana. Lo ha firmato e personalizzato, usando rigorosamente pistacchio di Bronte ma non solo, Alessandro Crispini della Gelateria Crispini di Spoleto che ha ottenuto il punteggio migliore dalla giuria tra i 36 vincitori delle varie tappe di qualificazione.

Crispini aveva vinto a marzo la sfida tra i migliori gelatieri italiani guadagnandosi il diritto a gareggiare per la finale mondiale insieme ad altri 7 connazionali. Tra i criteri utilizzati c'erano sapore, struttura, presentazione. Il gelatiere spoletino ha usato un suo speciale blend di tre varietà di pistacchi siciliani, due di Bronte e uno dell’agrigentino e per esaltare ancora di più il gusto ricco e cremoso del suo gelato. Ed ha aggiunto del fior di sale di Cervia per un quid in più di sapidità. "Le tre varietà di pistacchio - ha raccontato Crispini alla stampa - sono tostate per 24 ore, poi scottate con zucchero e bacche di vaniglia del Madagascar".

L’Italia si conferma così regina dell’arte del gelato. Al secondo posto Guido e Luca De Rocco, padre e figlio di origine italiana residenti in Germania, medaglia d’argento con il gusto “Tributo alla Serenissima”, un sorbetto di uva fragola con noci caramellate che hanno deciso di dedicare al Veneto, loro terra d’origine. Al terzo posto il gusto “Amor-Acuyà” della giovanissima gelatiera colombiana Daniela Lince Ledesma di Medellín. Un gusto che unisce tre differenti sensazioni: le note dolci e aspre del frutto della passione, l’elegante grassezza della panna e un cioccolato colombiano al 65%, ottenendo così un piacevole contrasto dolce amaro.

Tra i 36 gelati in gara i pistacchi erano ben 4 e questo dimostra che un gusto considerato classico e retrò è invece sempre di grande attualità. Pur con tutte le varianti possibili, nel caso specifico ad esempio lo zafferano o la scorza di limone del concorrente americano Gianluigi Dellaccio o ancora il gusto “Festa d’estate” (fragola, rosa mascarpone e pistacchio) del giapponese Akira Hattori. La giuria internazionale di esperti era composta da giornalisti, blogger enogastronomici, gelatieri e pasticceri.

Il Gelato World Tour (ideato nel 2013 dall’azienda Carpigiani, specializzata nella produzione di macchine per il gelato) è la prima competizione itinerante internazionale alla ricerca dei migliori gusti del mondo. Ha già fatto tappa in undici città nel mondo: Roma, Valencia, Melbourne, Dubai, Austin, Berlino, Rimini, Singapore, Tokyo, Chicago e Shenzhen, è diretta dalla Carpigiani Gelato University, il centro di formazione internazionale per i gelatieri di successo, e da Sigep – Italian Exhibition Group, da trentotto anni la più importante fiera nel settore del gelato e del dolciario tradizionale.

Ti consigliamo

Caffetteria

Il gene che ci fa amare o odiare il caffè

Da anni centinaia di ricerche scientifiche si sperticano e si scervellano per arrivare a capire gli effetti benefici e non del caffè. Abbiamo già scritto del caffè che aiuta a combattere la demenza senile, a giorni scriveremo qua

10 Ottobre 2016

Caffetteria

A Orvieto tutti pazzi per il cioccolato artigianal

Degustazioni, cooking show, lezioni per adulti e laboratori per bambini dell’evento organizzato dal 23 al 25 settembre in collaborazione con ChocoMoments

19 Settembre 2016

Caffetteria

Wine Show, lo spettacolo continua

In 2000 a Orvieto per la seconda edizione dell'evento enogastronomico. La bellezza di Palazzo del Gusto, un tesoro che non può più rimanere nascosto

6 Giugno 2017

Caffetteria

Pochi click per fare insieme qualcosa di...BUONO

Il contest di Aviva Community Fund offre un aiuto concreto alle organizzazioni non profit per dare vita a buone idee sul territorio italiano. Tra loro anche i ragazzi de IL MIELE BUONO

16 Marzo 2017

Caffetteria

I Cocktail Bar da provare a ogni costo (prima part

Da Torino a Palermo, passando per la Capitale, gli indirizzi dove bere miscelato è un'esperienza da vivere, fatta di cultura, professionalità e passione. La guida in sei tappe

6 Marzo 2017

Caffetteria

Pop-Tarts horror? Una terrificante e geniale idea

Cerchi qualcosa di stravagante con cui fare colazione? Hai mai pensato di poter mettere nel tostapane le icone dei più famosi film horror? Forse a breve potresti farlo

20 Gennaio 2017