BarGirl

Micol, la coniglietta che voleva ringraziare Hugh Hefner

28 Settembre 2017

Lei, Micol Ronchi, una bellezza fatta di sensualità, mistero, fragilità e pensieri al limite del promiscuo ma mai volgari, carnalità in bianco e nero e anima a colori, innamorata della vita fino a pretendere non sia mai noiosa, insoddisfatta e semplice, divertita e speciale, in Italia è nota soprattutto per le sfolgoranti -e folgoranti- apparizioni, di più, presenze insostituibili, in un passato show di Piero Chiambretti.

Forse non tutti sanno che, la suadente Micol, prima, durante e dopo ("Playmate si è per sempre", usava ripetere  Hugh Hefner, irrinunciabile patron di Playboy scomparso oggi) di "fare" la "Coniglia" da Chiambretti è stata (foto cover) imperdibile "coniglietta" della popolare rivista.

 

(Ph: Adolfo Valente)

E alla notizia della scomparsa dell'editore di Playboy, Micol ha voluto scrivere ed esternare i pensieri e provare ancora una volta a ringraziarlo, per averle in qualche modo cambiato la vita ma anche e forse soprattutto per l'eleganza e la gioiosa passione con cui il buon Hugh ha sempre trattato le donne in generale e quindi anche le "sue" Playmate.

Siamo lieti di poter pubblicare -ovviamente con il consenso dell'interessata" la lettera aperta di Micol.

"Allora, è morto Hugh Hefnergh Hefner. Che io ho conosciuto perché, incredibile ma vero, io sono una playmate (Playmate si rimane per sempre, come diceva lui).

Io l'ho incontrato. A San Remo. Nel 2009. Durante il festival. Con me fu gentile e galante come solo i grandi esperti internazionali di donne sanno essere. Durante il party post festival mi avvicinai a lui e lo ringraziai d'avermi cambiato la vita. Ero decisissima a farlo. Lo avevo programmato prima di partire.

-Thank you- mi guardò, si alzò in piedi e mi disse -you are the best, you are amazing, you are my favourite-

Mi sciolsi. Aveva la solita casacca simil vestaglia da casa, bordò. 
Io avevo un abito rosa, lungo, bello. Lorenzo Riva me lo aveva prestato per l'occasione, gongolando per come mi stava e anche il patron di Playboy sembrò apprezzarlo: -Mi ricordi un po' Marylin e un po' Dita- 

Iniziai a volare a mezzo metro da terra. Mi disse anche molto altro. Capì meno della metà.
Due delle sue tre accompagnatrici si fiondarono in bagno a piangere quando lo videro parlare con me. Ridevo sotto i baffi mentre la terza, bellissima, playmate mi guardava seduta alle spalle del grande padre di tutte le conigliette. 
Dopo il festival, anni dopo, ho provato a contattarlo in tutti i modi per ringraziarlo d'avermi cambiato la vita. Ed inoltre io volevo a tutti i costi raccontargli la mia esistenza 'after the bunny'.

Pensavo che magari al padre di tutte le coniglie interessa sapere che fine hanno fatto le sue creature. Idea bizzarra, lo so. Ma non credo d'aver bisogno della benedizione altrui per portare avanti le mie idee idiote. 
Ad ogni modo non ci sono mai riuscita. Cercavo i contatti e mi scontravo spesso contro muri di cemento armato: uffici stampa imbarazzati, gente che non si degnava di rispondere al telefono.

-E' inarrivabile Micol- Ma io devo solo ringraziare...

E scoprii che anche solo rendere grazie è a tutti gli effetti un'impresa titanica. 
Qualche mese fa, sono riuscita a trovare qualche contatto. E allora mi sono chiesta: Ok, come me la gioco? Gli mando una mail? Un piccione di cioccolato come ringraziamento? Una cesta di tartufi?

Alla fine optai per una "video lettera". Privata. Personale. Robe tra e me lui, link non elencato su youtube. -Ma Micol pubblicalo!-...No, è privato, personalissimo. Non scherziamo...

Mandai il videeo al mio contatto. Per un attimo mi ero illusa di riuscire finalmente a comunicare con Hugh.

Iniziava con -stia tranquillo, non voglio niente-

Mandai il video, lo sottotitolai perché mi hanno detto che l'italiano è tanto bello da sentire e allora, perché no, 'famolo in italiano, almeno se anche non toccherà nessuna corda dell'animo sarà un piacere per le orecchie'...

Mandai il link ad una mail di qualcuno che non conoscevo, che era il contatto di un contatto.

Inutile dire che la mia video lettera non arrivò mai. Rimarco ovvietà lo so. Abbiate pazienza. Sono un po' scossa.
E stamattina non è una bella mattina.

E' morto un uomo pieno di donne che le donne le ha sempre rispettate. -Come fai ad avere tante zoccole?- gli chiese un giorno un pirla.

-Non le ho mai chiamate zoccole- rispose lui.

Oh ragazzi, io la trovo una considerazione tanto ovvia quanto intelligente . Ormai mica è scontato, trovare il buon senso e qualcos'altro in giro per il mondo.
Stamattina ho il magone, dei grazie che mi rimarranno dentro, una lettera che avevo scritto col cuore ma non è mai arrivata a destinazione.

E non so neppure come chiudere questo post, che mi sembra peraltro così banale.

Cercavo la foto dov'ero con lui. Non la trovo.

Trovo un sacco di selfie inutili, foto con persone di cui non ho ne stima ne rispetto, ma quelle che cerco, quelle che ho fatto con le persone che ho stimato e rispettato, quelle porca miseria, no.

Di quelle ho solo il ricordo, che non posso condividere con nessuno. 
Forse forse, in realtà, è pure meglio così".

Micol Ronchi

A chi il Campionato 2017-2018?

Vota la squadra secondo te favorita

29.41% Juventus, vincerà perché mancano gli avversari all'altezza

47.06% Napoli, ha cambiato poco e bene

17.65% Roma, ha perso Totti e altri pezzi pregiati ma ha più equilibrio e un bravo allenatore

0.00% Inter Spalletti il primo anno è quasi sopportabile

0.00% Milan, ha speso tanto, forse male, ma ha speso

5.88% Altra squadra

Prime pagine di oggi

24 Agosto 2017

Ti consigliamo

BarGirl

BARGIRL DA STADIO: GIULIA, STEFY, MARIALUIGIA E MA

Ogni squadra una Miss, rigorosamente di serie A, come le cinque Bargirl elette a volto di Juve (Marialuigia), Torino (MarilIna), Napoli (Noemi), Udinese (Giulia) e Inter

6 Novembre 2015

BarGirl

TANTI AUGURI ALLA BARGIRL GIULIA "UDINESE" SPADACC

Week end con turno di campionato e quindi di lavoro, dagli studi di Udinese Channel, per la bargirl Giulia Spadaccio.  La squadra, di cui la ragazza è il volto e la miss (oltre che super tifosa), giocherà domenica ma già oggi per lei sarà -ed è- un giorno speciale, quello del compleanno. Idealmente lo festeggiamo insieme, anche grazie a nuove foto, molto belle, di questa ragazza bellissima.

31 Ottobre 2015

BarGirl

Le Miss del concorso ippico (senza ostacoli)

Sabato 23 aprile a Montechiarugolo, tra Reggio e Parma, dalle 12 a dopo cena 10 bellezze in corsa per il titolo di Miss Ippodromo del Castello. Le ragazze selezionate anche in base alla passione per i cavalli, votate da una giuria di esperti e personaggi.

20 Aprile 2016

BarGirl

Da Striscia al Processo di Biscardi. Storia di Ele

Professionalità, istinto e alchimie dietro un successo tutt'altro che effimero

24 Settembre 2017

A briglia sciolta

LA BANDOLERA JESSICA E LA MAGIA DEI CAVALLI

Una favola vera, scolpita sulla roccia dei sogni, della passione e di un talento semplicemente unico

13 Settembre 2017

BarGirl

Miss Ippodromo: ecco le magnifiche 7 finaliste

Appuntamento al 21 aprile 2018. Con loro anche 3 meravigliose wild card

4 Luglio 2017