BarGirl

Alexia Beggi eletta Miss Ippodromo 2018

25 Aprile 2018

di Redazione

Giovanissima amazzone di Reggio Emilia, ovviamente bellissima (ma in questo speciale concorso non si sbaraglia il campo senza quel quid che va oltre forme ed esteriorità), Alexia Beggi (foto sotto, insieme ad alcuni scatti della giornata) è la nuova Miss Ippodromo del Castello.

Una Miss speciale, dalla speciale luce negli occhi, intensa ed appassionata, della vita come dei cavalli anche perché -dice- "spesso le due cose coincidono per chi pratica equitazione". Un lato B da principessa e tutto il candore di un'adolescenza pulita, guidata da una madre attenta e innamorata ma mai opprimente, in una provincia comunque difficile, dove interessi, passioni e sport -in particolare quello dei cavalli, capaci di scambiare con chi scelgono animo ed emozioni- riescono ancora a fare la differenza -e a volte il riscatto- rispetto alla noia di una generazione divisa spesso tra chi ha accesso a tutto senza doversi impegnare e chi ha troppo poco, anche in termini di rapporti umani, per trovare da sola la strada giusta o, anche solo, poter fare scelte. 

Alexia, al Castello, sabato è arrivata -ed è stata accolta- come una di casa. Prima di tutto per il legame con la Scuola di Equitazione (prova libera di talento in sella proprio in maneggio, insieme all'altrettanto convincente -e ancora più giovane- Agata Lucchini) e poi perché in finale, a Miss Ippodromo, era già arrivata lo scorso anno e, sia pure, esclusa dalla finalissima, era riuscita a conquistare la fascia di Miss Resto del Carlino e la ribalta della testata, la più seguita dalle parti di casa. 

In questi 12 mesi, Alexia, da ragazzina si è fatta più donna, ha tolto l'apparecchio ai denti (tra l'altro restituendole un sorriso da spot a tema) e acquistato molti punti in sensualità e consapevolezza, anche in grinta e determinazione, sicurezza, anche e soprattutto in se stessa. Tutte componenti che nell'arco della lunga giornata -tra le passerelle e le comprensibili tensioni della gara- hanno avuto peso importante e inciso sui punteggi dei giudici -uomini e donne- in maniera decisa e decisiva, insieme alla serenità mista a divertimento -lo spirito giusto, comunque giocoso, anche in un concorso così importante- con cui ha saputo sfilare, alla magia di quello sguardo in un tempo solo di seduzione e disincanto e a quel pizzico di buona sorte -per esempio nell'abbinamento con Jessica Pompa, autentica dominatrice tra le corse al trotto del Trofeo Salfrutta- che spesso, almeno in parte, fa la differenza tra il diadema da "reginetta" e un onorevole piazzamento, o, addirittura, nei casi più sfortunati, a forzate rinunce come quelle, nel caso di questo caso, di Anna Maria QuagliaGiorgia Tondelli (bloccata da un malessere di ritorno e da una frattura alla caviglia), Carlotta Barbani (piede ingessato) o di Federica Liso e Sonia Costi, costrette a letto dal più classico dei febbroni da cavallo, per restare in argomento.

A proposito di piazzamenti, chi sembra esserci abbonata è la splendida e poliedrica Barbara Bonvini che, seconda nel 2017 alle spalle (e che schiena) dell'altrettanto talentuosa Dafne Apollonio, anche quest'anno è arivata in finalissima ma è poi rimasta a bocca asciutta in termini di fasce e di titoli. A dirla tutta qualcosa, a differenza che nell'edizione passata, non ha funzionato nella performance di danza e canto (una voce stupenda e particolare ma un "fiatone" imprevisto dovuto forse più all'emozione che allo sforzo "ginnico" del ballo) ma in termini di classe e -anche quella ha la sua brava importanza- di simpatia, Barbara ha comunque convinto e "stravinto" la sfida anche per il costume da bagno più originale. Tanto che con ogni probabilità sarà lei la prescelta, come ballerina, per il video musicale in produzione, tra estate e autunno, all'interno del cd benefico STELLExAMANDOLA.

(Barbara "Flashdance" Bonvini e, sotto, la Miss uscente Dafne Apollonio)

 

All'altra bellezza entrata in finalissima, Laura Spimpolo (foto sotto), è andata l'ambita fascia di Miss Claai. Bravissima, oltre che molto bella, Laura ha letteramente catturato pubblico e giudici con il monologo, difficile quanto originale, della prova di talento. Laura, apprezzata anche per la solare voglia di mettersi in gioco, con passioni (prima tra tutte proprio la recitazione) ed esperienze, conosce l'arte della seduzione e sa muoversi nei tempi e nei modi giusti, tra musica, pause, sguardi, silenzi e sorrisi.

Il titolo di Miss Resto del Carlino è andato alla giovanissima Agata Lucchini (foto sotto), bella di fuori e affascinante nell'intensa femminilità di un carattere positivo e luminoso, non privo di ombre e a tratti contrasti, malinconie. Paolone Morelli, nel premiarla con la fascia del gruppo editoriale, ha chiarito di averla scelta "Intanto per compensare i pochi punti che in corsa io e il mio Coccolino le abbiamo portato in dote e poi, scherzi a parte, per aver visto in lei un grande amore verso i cavalli e una speciale capacità nel relazionarsi con loro, valore aggiunto e bellezza nella bellezza". 

Dulcis in fundo, la fascia di Miss Bar Sport, è stata assegnata ad Anxhela Sinjari, nata a Tirana e da sette anni residente in Italia, nel lodigiano. Abbiamo optato per lei per la semplicità della persona, la carnale sensualità di sguardi ed atteggiamenti, molto diretti senza mai scadere nella volgarità e soprattutto la divertita e divertente performance di ballo latino, impegnativa e difficile ma proposta con la grinta e il "tamburo" giusti, tra mosse e passi al confine tra l'erotico ed il tribale.

(Anxhela Sinjari, Miss Bar Sport 2018 e, sotto, la vulcanica attrice e conduttrice Elisa Alloro, che ha presentato il concorso)

Belle anche la conduzione e la conduttrice -Elisa Alloro - del concorso, così come raffinati e speciali sono stati i premi "made in Tea" per le finaliste e, ancora una volta all'altezza, gli scatti del Maestro Gustavo Kuzel e l'assistenza tecnica di Emanuele Talami. Per non dire delle "portate" del Trotter, altra impronta di qualità dell'intera kermesse, con assaggi corposi da godimento, in ogni senso, palato incluso ma non soltanto...

Avessi fatto parte della giuria chi avresti eletto Miss Ippodromo del Castello 2018?

Indica la preferita tra le cinque finaliste

25.93% Agata Lucchini

18.52% Alexia Beggi

11.11% Anxhela Sinjari

25.93% Barbara Bonvini

18.52% Laura Spimpolo

Ti consigliamo

BarGirl

Sharon De Luca sempre più sexy e richiesta

La bargirl pugliese ingaggiata in tutta Italia per modelsharing e sfilate

16 Maggio 2016

BarGirl

La "bargirl" Giada Settimi vince "Miss Ippodromo d

Finale in fotografia stretta per l'importante concorso di bellezza e titolo alla seducente marchigiana

24 Aprile 2016

BarGirl

KRISTEL, STELLA IN FIORE CHE NEL TEMPO LIBERO STUD

A guardarla sembra una ragazzina. Un po' Lolita e un po' Pippi Calzelunghe, a tratti sexy e a tratti pronta per giocare alle bambole.  Giusto così. Dato che lo è, una ragazzina... Poi la vedi recitare monologhi insospettabili, sfilare come una pantera bionda o posare senza tentennamenti per foto e cataloghi di lingerie o fare da musa per gli scatti (che sotto possiamo goderci) di Ricardo del Bene e il dubbio ti viene.

17 Marzo 2016

BarGirl

Miss Ippodromo: è Dafne la nuova reginetta del Cas

Bellezza, talento e classe di questa ragazza di Novara conquistano la giuria e oltre alla fascia le regalano occasioni importanti

3 Maggio 2017

A briglia sciolta

LA BANDOLERA JESSICA E LA MAGIA DEI CAVALLI

Una favola vera, scolpita sulla roccia dei sogni, della passione e di un talento semplicemente unico

6 Dicembre 2018

A briglia sciolta

La grande festa con Donna Anita, l'ippodromo a mis

Senza frusta si può. E si deve

23 Aprile 2018