Parole&Pensieri

Fedez lascia la tv per dedicarsi solo alla musica

25 Novembre 2018

Non sarà uno scoop, dato che al solito si tratta di una velina, tra l'altro diffusa tipo comunicato urbi et orbi dal diretto interessato, ma la notizia è di quelle bomba, o almeno piccolo peto, nel senso di petardino: Fedez lascia la tv per dedicarsi solo e soltanto alla musica, o quanto meno a quel che lui chiama tale, cioè alla sua. 

Bene, cioè male, perché qualcuno dei miei 13 lettori (che comunque sono pur sempre -anzi siete, dato che appunto state leggendo- mezzo in più della metà del Manzoni) potrebbe uscirsene con un "chissene" o con "stikazzi" ma la cosa, pur non del tutto seria è assolutamente grave, perché, per intenderci, sarebbe stato decisamente meglio il contrario: Fedez a reti unificate tre volte al giorno e continuasse pure a scrivere canzoni come quella dedicata all'amato figlio ma le cantasse, per così scrivere, appunto, a suo figlio. E basta...

Scherzi a parte (nel video sotto la parodia di Marco Bazzoni, in arte Baz) bisogna capirlo, specialmente quando parla, in tv e sul web, della mediaticità che in qualche modo lo perseguita e quando racconta il nuovo album, "Paranoia Airlines", in uscita -mi raccomando prenotiamolo prima che vada esaurito (l'album, Fedez lo è già e si può ben capirlo, tra lo stress da lavoro, le preoccupazioni economiche e l'inaspettato ruolo da papà) - il prossimo 25 gennaio. "Il titolo -spiega- mi rappresenta alla perfezione perché sono fatto per il 10-20% delle mie paranoie".

Ora,  calcolando che, del resto, il 70% è acqua come per tutti, gli resta solo il 10% per i tatuaggi e neuroni e capirete è un problema serio, specie sui tatuaggi, quindi anche qui c'è da capirne parole e ansie.

Meno chiaro, ma ugualmente condivisibile, Fedez è stato sull'ultima risposta, all'ultima domanda che si è posto, naturalmente, ancora da solo: "La mia paura più grande? Non sapere dove sto andando e per quale motivo"...

Chi avresti voluto vincesse Sanremo?

Vota il tuo artista preferito (e il suo brano) al Festival

0.75% Roby Facchinetti & Riccardo Fogli

0.00% Nina Zilli

1.50% Giovanni Caccamo

0.75% Enzo Avitabile & Peppe Servillo

3.76% Ornella Vanoni, Bungaro & Pacifico

0.00% Renzo Rubino

0.00% Decibel

0.75% Elio e le Storie Tese

0.75% Mario Biondi

2.26% Noemi

5.26% The Kolors

3.76% Diodato & Roy Paci

17.29% Lo Stato Sociale

11.28% Ermal Meta & Fabrizio Moro

1.50% Le Vibrazioni

12.78% Ron

13.53% Max Gazzé

11.28% Luca Barbarossa

6.77% Annalisa

6.02% Red Canzian

Ti consigliamo

Parole&Pensieri

LA CAPOTONDI ALLA DOMENICA SPORTIVA? "MEGLIO SULLA

Prima erano semplici rumors, poi il comitato di redazione di Rai Sport, a "tutela" degli olte 100 (cento, lo scriviamo anche in lettere perchè non pensiate a un errore) ha addirittura scritto al direttore e ai vertici: "Ma come, non ci sono i soldi per pagare inviati e servizi di noi interni e l'azienda (che è pubblica e quindi finanziata anche dalla collettività, ndr) spende per un'esterna?".

26 Giugno 2015

Parole&Pensieri

Le radio stanno alla musica come la neve ad agosto

Riducono i passaggi -e quindi il mercato- a pochi. Che producono loro o pagano bene

28 Agosto 2017

Parole&Pensieri

A proposito della Boschi, di Banca Etruria e del b

Anche facendo finta di non sapere nulla dell'ex ministro ora sottosegretario, posso giurare sull'onestà e sulla (purtroppo rara) professionalità di De Bortoli

11 Maggio 2017

BarGirl

Partecipa al sondaggio del Bar e vota la tua Miss

La finale del concorso il 20 Aprile all'Ippodromo del Castello

9 Dicembre 2018

Altri sport

Fosse solo il calcio, il problema

La deriva dell'intero sistema sportivo italiano è specchio fedele di quello del Paese e della sua classe (per modo di dire) dirigente (va beh, si fa per ridere)

21 Novembre 2018

Parole&Pensieri

Sanremo 2018, ovvero come rovinare le canzoni degl

Baglioni si lascia profanare alcuni capolavori. E si "vendica" con Vecchioni

8 Febbraio 2018