Attualità

Una raccolta fondi speciale per i bimbi di Cape Town. I soldi si sa a chi vanno e come vengono usati

2 Aprile 2019

La solidarietà e, soprattutto, la beneficenza internazionale sono spesso oggetto di perplessità, dai mega concerti alle grandi organizzazioni, onlus e associazioni per dove finiscono in realtà i soldi e per quando e a chi arrivano. 

Non è tanto in discussione la buona fede, che nella maggioranza dei casi è acclarata, quanto, piuttosto, lo sono il percorso e l'impossibilità di strade dirette senza intermediari e costi d'intermediazione ma, soprattutto, che le organizzazioni internazionali, in molti casi, devono consegnare gli aiuti a chi governa (o comunque coordina) quei territori e non sempre, questi, li usano poi per veri progetti umanitari. Si rischia, a volte, di combattere la fame con donazioni non all'affamato ma all'affamatore.

Fa, nel suo piccolo, grande e bella eccezione, l'inizativa di fundraising via facebook (altro problema, la marea oceanica di catene e richieste che confonde il tutto e tutti, con casi autentici e fake, con inghippi e impegno reale etc etc) di 8 volontari impegnati in Sud Africa, nelle township. Tra loro anche un'italiana, Bianca, 19 anni compiuti lo scorso Natale, talento e curiosità da fotografa, corpo da modella, profilo da attrice a metà tra una Madonna del Botticelli e il fascino di Laetitia Casta, che, dell'aiutare i bambini africani e di fare qualcosa per gli altri ha sentito come il bisogno e l'esigenza. Un altruismo, quindi, generato dal curare e seguire se stessi, dal volersi bene e scoprire, vivere, alcuni valori autentici, lontano dal consumismo e dall'evasione di massa dal concetto stesso di fratellanza e umanità che non è, per fortuna, esclusiva religiosa e delle associazioni religiose. 

Il progetto è chiaro: raccogliere donazioni, fino a 1500 euro (che bastano a garantire l'acquisto di cibarie per il pranzo e di qualche indumento ed oggetto che migliori la vita dell'intero "villaggio") tramite un'apposita piattaforma web. Senza intermediari. I soldi arrivano direttamente a destinazione e, tramite gli 8 volontari, ai destinatari. 

Si può donare da un euro fino all'intera somma mancante a completare la raccolta e sì, anche in questo caso si deve procedere con la propria carta di credito, ma in fondo non ci facciamo problemi per acquistare "capricci" su Amazon e inoltre la piattaforma è sicura e garantita, assicurata. 

Donare è semplice e per farlo - ma anche solo per imparare qualcosa di nuovo, le motivazioni e l'intensità delle motivazioni di Bianca e degli altri sette ragazzi- basta cliccare su questo link.

A pochi passi dalla Città del Capo turistica e in alcuni tratti -quasi a coprire la vergogna mai rimossa del tutto dell'apartheid- al limite del lussoreggiante e del festaiolo, le township, simbolo e fuoco dell'emarginazione razziale ed epicentro della povertà, con oltre un milione di persone -tra cui molti bambini- senza la debita assistenza medica e ben al di sotto della soglia di sopravvivenza, "tanto che -racconta Bianca- sono moltissimi i senzatetto, tre famiglie possono abitare in una sola stanza e tutti sono forzati, più che disposti, a fare di tutto per qualche spicciolo". 

Bianca tra un mesetto farà probabilmente ritorno in Italia, dove ha lasciato ragazzo (llo, in forza all'Esercito e ai parà) e famiglia ma anche un'intera nazione -e società- tutta presa a discutere se i "buuu" a Kean, un suo coetaneo che guadagna qualche qualche milione di euro l'anno per tirare calci a un pallone, siano colpa del razzismo imperante o in qualche maniera provocati dallo stesso Kean. 

Bianca tornerà più ricca, per l'esperienza e per il "calore che i bambini del ghetto mi danno" e non ci chiede la luna o il sacrificio, la possibilità di sentirci un po' più ricchi anche noi rinunciando ,soltanto, a qualche euro del nostro superfluo,...

 

 

Se fossi in giuria chi voteresti tra le finaliste di Miss Ippodromo?

Tante bellissime ragazze, un solo voto, il tuo...

2.12% Alice Mignani Vinci

8.80% Annette Colaprice

5.04% Agata Lucchini

10.54% Alessandra Russo

12.64% Connie Barra

1.78% Nicoletta Bonaudo

2.26% Celina Beatrice Domjan Cetrano

10.80% Arianna De Palo

1.55% Laura Spimpolo

3.07% Ami Codovini

4.70% Erika Franceschini

6.05% Asia Ferretti

3.72% Andrea Camilla Sordini

10.66% Alessia Bechis

9.51% Loretta Marino

1.81% Sara Roba

2.89% Nicole Ghindia

2.06% Carlotta Cotti

Ti consigliamo

BarGirl

Le meravigliose finaliste di Miss Ippodromo

Quindici giorni al grande evento all'insegna di fashion, glamour e talento

27 Marzo 2019

Il borsino di Foà

Tutti pazzi per l'Italia del Mancio? Appunto, è da

Lo spirito e -a tratti- il bel gioco ci sono stati ma è facile sembrare forti con i deboli

25 Marzo 2019

Attualità

Mattia Bonetti: il disco, il progetto su Musicrais

Un giovane cantautore sulle orme dei grandi vecchi

24 Marzo 2019

A briglia sciolta

Il Derby del calcio "rubato" all'ippica

C'è Roma-Lazio, c'è il Derby tra Milan e Inter, quello tra Toro e Juve, quello della Lanterna tra Genoa e Samp e poi Chievo-Verona, Perugia-Ternana o Palermo-Catania per dire di due sfide interregionali e non solo stracittadine e via di seguito.

23 Marzo 2019

Attualità

I "Rami" di Dame e Benedetto, ovvero un modo bello

Ironia e perfino qualche riferimento culturale per due voci nuove e interessanti. Il video un omaggio all'Emilia, girato tra i boschi di Albinea e l'Hotel Conte Verde di Montecchio

23 Marzo 2019

Attualità

Dal 21 marzo al cinema "Ed è subito sera", bel fil

La regia è di Claudio Insegno

17 Marzo 2019