Attualità

L'Infinito di Vecchioni in Ogni Canzone d'Amore

8 Novembre 2018

Il video -e il brano- "Ti insegnerò a volare", dedicato a Alex Zanardi, di cui i due cantautori impersonano la voce, é interpretato, dopo un'assenza di anni e l'addio alla canzone anche da Francesco Guccini, segna ed anticipa di qualche giorno, ora, il nuovo album di inediti di Roberto Vecchioni.

La canzone è bellissima e incisiva, in qualche modo anche ruffiana per il ritmo da ballata irlandese e il mescolarsi emozionante delle voci di questi due grandi amici. Speciali - ma con i testi del Prof questo va quasi da sè- anche alcuni versi e in particolare "Qui si tratta di correre, non di arrivare primo. E al diavolo il destino", "Questa vita è una donna che ti ama come sei, questa vita è un amore che non tradisce mai", "Questo venire al mondo è stato un gran colpo di culo, pensa se non nascevi", "Mica sono le stelle a farlo e i santi men che meno, te lo fai tu il destino" e "E se non potrai correre e nemmeno camminare, ti insegnerò a volare"...

Il messaggio è chiaro e diretto, quindi c'è anche poco da spiegare ma il senso del brano ("E di tutto il disco che non è un collage di 12 canzoni slegate tra loro ma un unico tema, quasi un unico brano, sviluppato nelle 12 canzoni stesse", rincara Vecchioni) è che se non ci si ferma ad amare la vita in senso astratto ma si va oltre, sfidando l'impossibile e amandola per le cose che facciamo, gli affetti che abbiamo, le emozioni e i sogni che viviamo, ci prendono e quasi ci piegano ma c'è quel quasi, anche nei momenti più duri, possiamo superare anche il destino più beffardo"...

Il disco -che non avrà scaricabili i brani singoli da Internet e sarà acquistabile in cd e nei vinili in edizione limitata- esce per la produzione dell'etichetta di Danilo Mancuso e la distribuzione della Artist First. Ci hanno lavorato e suonato alla grande Lucio "Violino" Fabbri, il grande e "fidato" Massimo Germini, Marco Mangelli e Roberto Gualdi.

La novità del ritorno al passato sui formati dell'album e sulle modalità di acquisto racchiudono, come intenzioni, un po' di tutto: marketing, originalità e appunto il recupero di un linguaggio e di fruizione della musica dei bei tempi andati ma anche -e probabilmente soprattutto- la voglia di affidarlo al cuore, alla sensibilità, alla voglia di cose preziose e alle orecchie di chi lo vuole davvero ascoltare, perchè la musica e specialmente quella come questa dove le parole incidono più di un semplice contorno va "sentita" con attenzione e gustata con l'anima, non bruciata e confusa in un mondo liquido dove tutto passa senza lasciare il segno e dove basta un clic per mettersela sulla "library" di computer o telefo e un altro per metterla nel cestino. 

La canzone che dà il titolo all'album, L'Infinito, è, prima ancora che un omaggio al Leopardi immaginato dal Prof, con il Sole che splende su Napoli dopo il tramonto della Luna, un ribadire con forza la forza che l'uomo può avere, spostando il mondo come occasione, di là ma anche al di qua della siepe...

Ci sono un paio di brani "politici" (Giulio e Cappuccio Rosso) ma dove dei protagonisti -la madre di Giulio Regeni e la "pasionaria" Ayse che va a morire contro l'Isis- parlano, cantano, amano e si disperano in tutta la propria umanità di donne e c'è una canzone - "Com'è Lunga la Notte" - che sul finire è interpretata da Morgan; c'è, soprattutto, un brano - "La Canzone del Perdono" - dove si cita più volte, senza mai nominarlo, Papa Francesco che sembra davvero una via di mezzo tra il sequel e il ricalco de "La Stazione di Zima", dialogo con Dio dove il riscatto dell'uomo passa proprio dall'essere tale, imperfetto e fragile, piccolo e grande insieme e ci sono due pezzi tipicamente "vecchioniani" come "Una Notte, un Viaggiatore" (Calvino allo stato puro) e come "Vai Ragazzo" che in un certo senso ripercorre "Sogna Ragazza Sogna" ma in un altro è l'ennesimo atto di fiducia per i giovani, specie per quelli che riescono a non appiattirsi, a farsi rimbambire e a vivere davvero la vita, non solo ad attraversarla facendosi scivolare tutto addosso.

"Formidabili quegli anni" non è l'inneggiare al 68 e nemmeno -come sarebbe più nello stile di Roberto- al grande fermento e alle passioni di quel periodo, anche solo a livello di creatività, ma il ricordo al presente del Vecchioni ragazzo, perché il presente è il terzo tempo tra passato e futuro ma è l'unico tempo veramente "sincero" e "immobile" (come in un libro del Prof) che non ci cambia le carte in tavola ogni volta perché ogni volta è la prima, le altre sono proiezioni, mediazioni, a tratti perfino bugie e comunque una cosa diversa...

C'è "Parola", che è quasi uno sfogo per il fatto che solo 10 anni i ragazzi come vocabolario, mediamente, ne conoscevano e usavano più di 5mila e adesso poche più di 500, ma c'è anche l'infinita dichiarazione d'amore verso l'umanesimo e gli studi classici, che aprono la mente e ci difendono dal parlare o scrivere a colpi di emoticon, codici e abbreviazioni ma, soprattutto, dall'omologazione...

E a proposito d'amore ecco la splendida "Ma tu", dove gli amori e le donne sono due, la prima e l'ultima ed ecco "Ogni Canzone d'Amore", dove Roberto -come tutti coloro che d'amore scrivono, dipingono o fanno arte ispirati da una musa- immagina che tutti i poeti del mondo scrivano e abbiano scritto per la sua di donna, in questo caso sua moglie, a metà tra il geloso e il lusingato, ma fortemente orgoglioso di avere lui, sposato, una donna come lei...

  • Vecchioni con Francesco Guccini
  • ...Con Massimo Germini
  • e con Morgan, che canta in Quanto è Lunga la Notte

Chi avresti voluto vincesse Sanremo?

Vota il tuo artista preferito (e il suo brano) al Festival

0.77% Roby Facchinetti & Riccardo Fogli

0.00% Nina Zilli

0.77% Giovanni Caccamo

0.77% Enzo Avitabile & Peppe Servillo

3.85% Ornella Vanoni, Bungaro & Pacifico

0.00% Renzo Rubino

0.00% Decibel

0.77% Elio e le Storie Tese

0.77% Mario Biondi

2.31% Noemi

5.38% The Kolors

3.85% Diodato & Roy Paci

16.92% Lo Stato Sociale

11.54% Ermal Meta & Fabrizio Moro

1.54% Le Vibrazioni

13.08% Ron

13.85% Max Gazzé

11.54% Luca Barbarossa

6.15% Annalisa

6.15% Red Canzian

Ti consigliamo

Chiacchiere da bar

VECCHIONI, GUCCINI E DE GREGORI, CLUB TENCO E BAR

Tre concerti speciali, in qualche maniera "pescati" per voi nel mare magnum di youtube. Quello sardo di Francesco Guccini, quello "sulla strada" (Alcatraz di Milano) di Francesco de Gregori e quello di quattro fa ad Alessandria di Roberto Vecchioni. Liberi di scegliere quello che preferite...

8 Settembre 2015

A briglia sciolta

IL PRIMO GRAN PREMIO ALLA MAURA E LE LUCI A SAN SI

Il trotto milanese ha una storia, bellissima e malinconica in un sol tempo, legata a San Siro ma dal 9 maggio scorso ha un presente con il nuovo impianto della Maura e da sabato 4 luglio, cioè domani, può sperare e forse contare anche su un futuro, se non da subito radioso quanto meno appassionato e spendibile, anche verso il mondo esterno, troppo volte estraneo -perchè non coinvolto per niente o nel modo e nei termini sbagliati- all'ippica italiana. 

3 Luglio 2015

Chiacchiere da bar

"PORTA ROMANA" SECONDO DALLA, GUCCINI E VECCHIONI

Atmosfera speciale per una chicca unica, datata 1977...

18 Giugno 2015

Attualità

Il nuovo libro di Roberto Vecchioni: la musica, le

Racconti e favole vere in un collage di sorrisi e lacrime, un inno alla felicità che arriva da sogni, ricordi e speranze. Dritto per dritto al cuore

19 Aprile 2016

A briglia sciolta

Montecatini alla doppia festa di Montegiorgio con

Beppe Bellandi driver nel Voglia di Palio, nel Palio binomio made in Val di Nievole

7 Novembre 2018

A briglia sciolta

Una Stella, Jody e una Cena per il Palio e per ria

Il Comune, e più ancora il Circolo, sempre attenti al sociale

6 Novembre 2018

Parole&Pensieri

La tragedia di Casteldaccia ha poco da spartire co

In Sicilia più della metà delle abitazioni non è in regola

5 Novembre 2018

Attualità

Le belle novità della musica targata Engine Record

Anche un video da Oscar per "Un muro largo un mare"

4 Novembre 2018

Attualità

Il "Voglia di Palio" del San Paolo passione in Com

Venerdì 16 novembre in pista personaggi e alfieri del territorio

4 Novembre 2018