Attualità

Da lunedì 11 settembre su 7Gold torna Il Processo di Biscardi. Senza Aldo Biscardi. Ma con Giorgia ed Elena

7 Settembre 2017

 

 

 

Trentasette anni, se scritti in lettere per esteso son lunghi, ma possono non essere tanti.

Lo sono però certamente in tv, dove tutto si brucia e dove presto volti e -soprattutto- programmi si inflazionano quasi sempre e pagano dazio all'usura anche negli ascolti.

Rara, per la verità rarissima eccezione, è "Il Processo di Biscardi" -appunto arrivato con quella che parte lunedì 11 settembre su 7Gold alla 37ma edizione- sopravvissuto a tutti i tipi di governi quando era in Rai, a tutti i vari quanto vani tentativi di imitazione, compreso quello, ormai abortito, di Varriale in Rai lo scorso anno e ai tanti cambiamenti televisivi, alcuni repentini e violenti, di sistema e di pubblico. 

Merito della professionalità della squadra e di un "marchio di fabbrica" vincente ma anche e forse soprattutto delle capacità e del fiuto di un gruppo autorale e di produzione il più delle volte d'anticipare o comunque di sapersi adattare alle tendenze e, appunto, alle "voglie" dei telespettatori.

Lo ricordavano un po' tutti i protagonisti nella conferenza stampa di presentazione,  a cominciare da Federico Silvestri, amministratore delegato di Prs, la concessionaria esclusiva di 7Gold: "In fondo non solo per lo sport le altre tv hanno provato a copiare il format del Processo, lo si è fatto, per esempio, anche con la politica; e la nostra sfida di quest'anno è di cambiare ancora una volta pelle e innovare, mantenendo però le dinamiche più tradizionali e di successo". 

Il tutto pesato, equilibrato e gestito, quindi garantito dalla coppia d'autori che meglio di chiunque altro ha vissuto la storia e i cambiamenti del Processo, Antonella e Maurizio (foto sotto), i figli di Aldo e colonne portanti del programma fin dagli albori, lei anche come produttrice, lui direttamente sul campo E se quest'anno Antonella si è ritagliata uno spazio giornalistico intrigante e particolare, quale "Un Calcio da Vip" dove intervisterà personaggi di grande popolarità sul loro modo di essere "tifosi", Maurizio non poteva che essere alla moviola, anzi al "Var dello Sport", in una rubrica che promette davvero molto, tra apprezzamenti e polemiche, su un tema -quello della tecnologia a ridurre le sviste arbitrali- che ha rappresntato un cavallo di battaglia de Processo e che finalmente la battaglia l'ha vinta, anche se come spiegava Maurizio: "Ci sono ancora molte migliorie possibili (come quella cara al Bar Sport di rendere anche il Var un momento di spettacolo e valore, assegnando per esempio due "Var" per tempo ad allenatore); ma un contributo importante, nel nostro piccolo, a questa scelta lo abbiamo dato facendo passare che non si trattava di stravolgere il gioco, con esempi e dimostrazioni, proprio da 7Gold"

Un'edizione da "Processo dei Biscardi", se vogliamo, più che da quello di Biscardi, inteso come Aldo: "Papà è con noi e vi saluta tutti, pubbico in primis -ha detto Antonella- ma ha preferito fare un passo indietro". Anche -ovviamente non solo- per favorire alcune rivoluzioni, la prima delle quali sarà nella conduzione -del Processo e della sua Anteprima (si parte alle 20.45 e dopo il prologo di 30 minuti una vivace tirata fino a mezzanotte- affidata per la prima volta a due donne, Giorgia Palmas ed Elena Barolo, quest'ultima appunto al timone dell'Anteprima e, affiancata di volta in volta da un giornalista di rete, dell'angolo social e degli spazi web.

"Sono felice ed emozionata per questa nuova avventura e grata a 7Gold e ai Biscardi per avermi scelta, ma prima di tutto sono orgogliosa e onorata di ricevere il testimone da conduttrice dal grande Aldo, che del giornalismo sportivo ha scritto pagine di storia -ha dichiarato la Palmas- poi per quanto riguarda quel che mi aspetta, dalle prove che abbiamo fatto ho capito che mi toccherà fare un po' la domatrice di leoni, perchè poche cose accendono animi e passione come il tifo e la squadra del cuore".

 

Torna, come ai tempi della Rai, "La Scheda di Nesti" ed è un altro segnale importante e di qualità, restano le rubriche più apprezzate, compresa quella del "Borsino di Foà", con le pagelle pungenti e ironiche del nostro Albert.

Tre studi in azione, in rigorosa diretta, quello centrale a Milano, con il "Var dello Sport" e ospiti di volta in volta di attualità e interesse, poi quello di Roma e quello di Napoli..  

Insomma, ne vedremo - e sentiremo- delle belle. A cominciare proprio dalle conduttrici...

A chi il Campionato 2017-2018?

Vota la squadra secondo te favorita

26.32% Juventus, vincerà perché mancano gli avversari all'altezza

42.11% Napoli, ha cambiato poco e bene

15.79% Roma, ha perso Totti e altri pezzi pregiati ma ha più equilibrio e un bravo allenatore

0.00% Inter Spalletti il primo anno è quasi sopportabile

10.53% Milan, ha speso tanto, forse male, ma ha speso

5.26% Altra squadra

Prime pagine di oggi

24 Agosto 2017

Ti consigliamo

Campioni di ogni tempo

Varenne. "Mamma butta la pasta che siamo campioni

Bandiera italiana in tutto il pianeta e campionissimo famoso ovunque. Una favola vera, di quelle che piacciono un sacco al Bar Sport

10 Giugno 2016

Giochi da bar

L'Italia del Subbuteo si conferma sul tetto del mo

Al Mondiale di Parigi hanno partecipato circa 250 atleti in rappresentanza di oltre 20 nazioni tra cui oltre alle principali europee, anche Australia, Giappone, Usa e Tunisia.

7 Settembre 2017

BarGirl

La Bargirl Giulia va sull'Isola. Con Morandi

Dal 24 settembre, su Canale 5

5 Settembre 2017

Il borsino di Foà

La palla è rotonda. Ma fino a un certo punto...

Invece le palle dei pennivendoli servi, lecchini e sciocchi non hanno limite

4 Settembre 2017

Campioni di ogni tempo

Riccardo "Il Magro" Magrini e il ciclismo per caso

In bici ha saputo vincere anche una tappa storica al Tour, poi ottimo direttore sportivo e ora eccezionale commentatore per Eurosport. Personaggio istrionico, cantante, imitatore e presentatore, da anni si è dato all'ippica e al trotto, vincendo anche spesso, nelle corse benefiche dei vip

31 Agosto 2017

BarGirl

Anna "Smeraldo Biondo" che ama la pasta e va a tut

Sembra una bambolina ma ha il fuoco dentro e un'anima intensa e golosa

26 Agosto 2017