Altri sport

Riccardo "Il Magro" Magrini a ruota libera sul Giro d'Italia: la storia di Rodlic, le crono per Dumoulin. E poi c'è Nibali

10 Maggio 2019

Prende il via domani con la crono di Bologna l'edizione numero 102 del Giro d'Italia.

Ventun tappe ad elevato tasso di difficoltà e durezza per la corsa rosa quest'anno. Ne abbiamo parlato con Riccardo "Magro" Magrini (RicVanMAgren su Twitter), il popolare commentatore di Eurosport, già ciclista professionista e, tra l'altro, vincitore di una frazione al Giro oltre che di quella che nel Tour dell'83 interruppe un lungo digiuno di successi italiani nella Grand Boucle.

"Credo sarà un Giro stupendo e avvincente, anche più spettacolare del Tour -spiega- e probabilmente combattuto fino alla fine perchè l'ultima tappa, la cronometro di Verona, potrebbe stravolgere la classifica".

Per il Magro i favoriti sono essenzialmente tre: "Tom Dumoulin è credo il cavallo da battere: ha già trionfato al Giro, l'anno scorso è arrivato secondo solo per un paio di errori di valutazione e una mezza giornata no e poi, fortissimo contro il tempo, è regolare e tenace anche in salita. Nutro molta fiducia anche in Vincenzo Nibali, che è un campione e sembra aver affilato la condizione proprio per rivincere il Giro. E attenti a Rodlic, che forse non ha l'esperienza degli altri due ma ha una storia, personale e sportiva che oltre a renderlo simpatico (viene dal salto con gli sci e ha cambiato disciplina a causa di un incidente, diventando professionista quasi per gioco, da amatore che era, nel ciclismo) lo ha temprato sia nel risolvere i problemi sia nel non soffrire le novità".

Le sorprese? "Yates, Lopez, il giovane Carapaz e Landa, temibilissimi, più le rivelazioni dell'ultimo momento, anche se per la vittoria sembrerebbero solo questi i nominativi plausibili". 

E gli altri italiani? "Formolo su tutti. Con quel cognome da ottavo nano l'anno scorso stava facendo benissimo poi una caduta sfortunata lo taglià fuori in classifica dalle posizioni che contano, ma stavolta la fortuna potrebbe girare"...

Come tutto, del resto, al Giro. Altrimenti che Giro sarebbe...

Chi vincerà il Giro d'Italia 2019

Il tuo voto, il tuo pronostico, nel sondaggio del Bar

17.45% Nibali

4.68% Yates

15.32% Landa

16.17% Dumoulin

22.13% Rodlic

0.43% Carapaz

11.91% Altro

11.91% Altro

Ti consigliamo

Altri sport

Ettore Messina è il nuovo coach della Nazionale di

Un ritorno sulla panchina della Nazionale italiana di basket.

6 Novembre 2015

Altri sport

Ecclestone nega boicottaggio. Che avrebbe detto il

Il patron della Formula Uno, Bernie Ecclestone, ha smentito di aver ordinato alla regia internazionale di non inquadrare le Rosse.

27 Luglio 2015

Altri sport

Ralf Schumacher alla Mille Miglia per Michael

E' partita da Brescia la Mille Miglia 2015. Come da tradizione la prima macchina a partire è stata una OM, in onore della Casa che si impose nel 1927. La città ha salutato oltre 400 fantastiche auto che percorreranno oltre 1.600 chilometri prima di tornare a Brescia domenica all’ora di pranzo, dopo un viaggio attraverso mezza Italia ed un passaggio anche in Franciacorta poco prima della bandiera a scacchi.

14 Maggio 2015

Altri sport

Cesare, l'asino da corsa positivo all'antidoping

A Gualdo Tadino la scoperta grazie agli esami obbligatori dell'Ente Palio. Porta, Priore, fantini e responsabili di stalla rischiano 10 anni di squalifica

23 Ottobre 2016

Altri sport

Tour de France: Froome, cazzotto al tifoso e magli

Il ciclismo può piacere o non piacere. La medicina, il doping, gli scandali. Ma anche il sudore, la fatica, l'epica. Uno sport dai due volti come quelli del neo leader

9 Luglio 2016

Campioni di ogni tempo

Riccardo "Il Magro" Magrini e il ciclismo per caso

In bici ha saputo vincere anche una tappa storica al Tour, poi ottimo direttore sportivo e ora eccezionale commentatore per Eurosport. Personaggio istrionico, cantante, imitatore e presentatore, da anni si è dato all'ippica e al trotto, vincendo anche spesso, nelle corse benefiche dei vip

12 Novembre 2018