Altri sport

Federer si ritira da Cincinnati. Nadal torna numero uno

16 Agosto 2017

di Lorenzo Pulcioni

Quello di Federer è il ritiro più pesante del torneo di Cincinnati in programma questa settimana. Una maledizione di forfait: Murray, Djokovic, Wawrinka e Nishikori sono stati costrettu a rinunciare. Ma quello di Federer è il ritiro più pesante anche per un altro motivo. Perchè consentirà il 21 agosto a Rafael Nadal di tornare numero uno della classifica mondiale. Posizione che sarebbe toccata allo stesso Federer in caso di vittoria del Master 1000 del "Western & Southern Open".

A Montreal, dove ha perso la finale contro Alexander Zverev, Federer aveva già accennato a problemi muscolari alla schiena, evidentemente il dolore non è passato e in vista degli Us Open, che inizieranno il 28 agosto, ha preferito concedersi una settimana in più di riposo. Nadal quindi, grazie ai punti in scadenza di Murray è già sicuro di completare per lo meno la sua 142° settimana da numero 1, posizione dalla quale mancava dal 6 luglio 2014.

Il 31enne mancino di Manacor diventerà così leader del ranking maschile per la quarta volta in carriera, a nove anni e tre giorni dalla prima volta. Su quel trono dal quale lo aveva fatto alzare Novak Djokovic il 6 luglio del 2014, all'indomani del secondo successo a Wimbledon del serbo. In questo modo il campione spagnolo diventerà il terzo più "vecchio" numero 1 nell'Era Open dopo Andre Agassi (33 anni, 4 mesi, 9 giorni) e Roger Federer (31 anni, 2 mesi, 27 giorni).

Ad esultare per il ritiro di Federer, oltre Nadal, è il 28enne pugliese Thomas Fabbiano. Fermato all'ultimo turno delle qualificazioni, Fabbiano iene ripescato come lucky loser e posizionato in tabellone proprio al posto dello svizzero, direttamente al secondo turno. Esordirà contro il vincente del match tra l'argentino Diego Schwartzman, numero 33 Atp, ed il russo Karen Khachanov, numero 32 Atp. Avanza intanto Fabio Fognini: il ligure, numero 25 del ranking mondiale, ha sconfitto per 7-6(5) 6-3, in un'ora e 39 minuti di gioco, al settimo match-point, il 21enne russo Daniil Medvedev, numero 51. Al secondo turno Fognini dovrà vedersela con l'austriaco Dominic Thiem, numero 8 del ranking mondiale e terzo favorito del seeding.

Prime pagine di oggi

24 Agosto 2017

Ti consigliamo

Altri sport

Le fragole e la brioche al cardamomo della Finland

di Enrico Carrara, in bicicletta con destinazione Capo Nord Direi, con fondato motivo, che la Finlandia non è posto per chi soffre di disturbi della personalità: il finlandese ti guarda, ma non ti vede.

15 Luglio 2015

Altri sport

NE SUCCEDONO DI TUTTI I COLORI, VINCE RODRIGUEZ E

Nella tappa di oggi il primo vero giallo del Tour è stato quello delle ambulanze esaurite, nel senso di terminate, circostanza che ha portato gli organizzatori a "neutralizzare", cioè sospendere la gara per una decina di minuti buoni.

6 Luglio 2015

Altri sport

In sella al Giro d'Italia con il Bar Sport: il fav

Dodicesima volta che la corsa rosa parte dall'estero. Un po' come se il Giro d'Olanda partisse da Benevento. Si scommette sul vincente, maglia rossa a punti, maglia azzurra e vincenti singole tappe

8 Maggio 2016

Altri sport

I PM DI FORLI': "PANTANI FERMATO PER SOLDI DALLA C

L'inchiesta della Procura di Forlì sulla squalifica per presunto doping di Marco Pantani dal Giro del "99 a una clamorosa svolta proprio quando è ormai stata chiusa per prescrizione: il campione sarebbe stato fermato dagli interessi di un clan camorristico e le sue analisi (ematocrito al 51,9% quando il massimo consentito era del 50%) alterate sotto minaccia da un medico prima del famoso arrivo a Madonna di Campiglio.

14 Marzo 2016

Altri sport

Shara-doping: un impero a rischio, vanno in fumo 3

Nike e Tag Heuer si defilano. La Porsche annulla tutti gli eventi. La Danone prende tempo e resta alla finestra. Sono gli effetti del ciclone Sharapova, dopo che la tennista russa ha rivelato di essere stata trovata positiva a un test antidoping agli ultimi Australian Open.

9 Marzo 2016

Altri sport

Elf National Trophy, giro di boa al Mugello

Il Moto Club Spoleto, organizzatore del trofeo, giunto quest’anno alla 10° edizione conferma la massima adesione ad entrambe le classi e preannuncia un infuocato week end

29 Giugno 2017