Altri sport

Cesare, l'asino da corsa positivo all'antidoping

23 Ottobre 2016

E' risultato positivo all'antidoping - esami che l'Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino, in provincia di Perugia, ha deciso sistematicamente da 10 anni per constrastare ogni illecito che falserebbe il Palio - il somaro da corso di Porta San Martino che era arrivato in "affitto" per correre a settembre sia a carretto che a pelo per i Giochi de le Porte.

Il verdetto è arrivato in busta chiusa direttamente dal laboratorio di analisi Unirelab. Cesare, questo il nome del somaro, è il primo animale nella storia dei Giochi a risultare positivo e ora rischia una sospensione di 3 anni dalle gare. Il regolamento dell'ente - uno dei più duri in fatto di anti-doping - prevede anche la sospensione per 10 anni del Priore, del capo della stalla, del fantino, auriga e frenatore dell'edizione 2016 ed eventualmente di altri responsabili oggettivi. Si tratta di una sostanza proibita non naturale quella emersa dal primo campione di sangue analizzato in laboratorio.  Tutti gli altri asini, ognuno di proprietà delle rispettive Porte Donato, Benedetto e Facondino, sono risultati invece negativi a qualsiasi sostanza proibita e non consentita.

In attesa di tutti gli accertamenti del caso va ricordato che l'Ente Giochi già ben tre anni prima dell' entrata in vigore dell'Ordinanza Martini (2009), ha previsto nel proprio regolamento (art. 118) il controllo della salute degli animali utilizzati nelle varie manifestazioni, compres le analisi del pacchetto UNIRE con tecnica ELISA, non venendo mai meno ali suoi compiti di controllo ed alla sua funzione di supervisione per quanto riguarda regolarità del pali e benessere animale.

I vertici della Porta di San Martino, rimasti sorpresi e increduli di questa positività, stanno cercando di ricostruire gli ultimi sei mesi di gestione del somaro Cesare, che è arrivato nella stalla del rione in affitto, per arrivare alla "sorgente" della positivita per doping. Non si esclude, oltre al dolo,  che la sostanza, utilizzata anche come farmaco in caso di problemi alle articolazioni dell'animale, possa essere stata somministrata precedentemente ma senza averne data effettiva comunicazione in vista degli esami anti-doping. Ipotesi che devono essere tutte valutare. Si può ricorrere alle controanalisi per chiarire meglio o addirittura scagionare la posizione della Porta e del somaro Cesare.

Dall'antidoping arriva la definitiva conferma per la vittoria del Palio 2016: essendo pulito il somaro Gaspare di San Benedetto... il drappo vinto sul campo dai giallo-blù può restare al sicuro nella Taverna di Piazza Soprammuro.

Ti consigliamo

Altri sport

Federer assume un nuovo coach: sarà Ivan Ljubicic

Notizia choc nel mondo del tennis maschile. Dopo due anni di sodalizio, Roger Federer lascia Stefan Edberg e assume Ivan Ljubicic per far parte del suo team. Lo svizzero, tramite un comunicato sulla sua pagina Facebook, ha annunciato che il suo coach principale sarà Severin Luthi, capitano del team svizzero di Davis.

9 Dicembre 2015

Altri sport

Si sporge per la foto e causa la caduta del gruppo

Un'altra rovinosa caduta causata da un tifoso al Giro d'Italia.

15 Maggio 2015

Oggi alle corse

Tutti a San Siro galoppo, per un bel sabato

Per farci perdonare l'assenza di ieri del Boss e una settimana comunque non positiva, le dritte per l'intero convegno milanese

22 Ottobre 2016

Altri sport

Gabriele, il ragazzo non vedende che scalerà l'Eve

"Gabriele è un ragazzo eccezionale. Un esempio positivo per la nostra comunità. Sono orgoglioso di essere ternano insieme a lui. Abbiamo bisogno non di aiutare Gabriele, ma noi stessi tramite la luce che un non vedente può d

9 Ottobre 2016

Oggi alle corse

Mawaal e Titanic a San Siro

In apertura e chiusura del convegno milanese, due le dritte del sabato

1 Ottobre 2016

Altri sport

Formula Uno e Moto Gp, cambiano le regole ma non i

Anno nuovo, campioni vecchi. Il mondo dei motori in questo 2016 è stato rivoluzionato. La Formula 1 cambia le regole delle qualifiche mentre in MotoGp si modificano aspetti tecnici come pneumatici ed elettronica. Insomma cambia lo scenario ma secondo gli esperti le forze in pista non dovrebbero subire grossi contraccolpi.

17 Marzo 2016