A briglia sciolta

Palio e Voglia di Palio sfide tra Stelle e Comuni

5 Novembre 2017

Dal 17 al 19 novembre a Montegiorgio tornano in pista i Comuni del Palio e del Trofeo benefico Voglia di Palio. 

Una festa del territorio, per Marche, Umbria e Abruzzo, legata alla tradizione (per il Palio dei Comuni siamo alla 29ma edizione) e alla passione per ll trotto di queste zone. 

I 24 Comuni protagonisti (ai quali, per il Voglia di Palio, vanno aggiunti tre media-partner del calibro di Radio Fermo1, de "Il Resto del Carlino" e de "Il Processo di Biscardi") sono Assisi, Campofilone, Castel Frentano, Civitanova, Falerone, Fermo, Force, Grottazzolina, Loreto, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Mogliano, Monsampietro Morico, Montappone, Monte Urano, Montegranaro, Petritoli, Porto Sant'Elpidio, Rapagnano, Ripatransone, Sant'Elpidio a Mare, Santa Vittoria in Matenano e Servigliano con Montegiorgio a fare da padrone di casa e a cercare di riportare, appunto a casa, quel Palio che gli era sfuggito per 20 anni prima del doppio a seguire con il campionissimo Opal Viking del 2008 (video sotto con la cronaca e lo scatenato commento dei montegiorgesi Matteo Muccichini e Salvatore Mattii) e del 2009.

  

La tre giorni prende il via, alla faccia delle superstizioni, venerdì 17 con le tre batterie di qualificazione dl Voglia di Palio, il torneo senza frusta che nella finale della domenica proporrà in sulky i driver professionisti ma che intanto propone una gara riservata alle Stelle, una ai cosiddetti Alfieri e una ai gentlemen. 

Tre corse di 9 partenti con quella delle Stelle intitolata a Redhotchili Gasti, cavalla speciale e sensibile venuta a mancare quest'anno in seguito a un maledetto malore, ricordata in questa occasione -un'occasione per far dl bene perché l'ippodromo devolverà le scommesse su questa sfda al progetto benefico indicato dal vincitore del trofeo- dai "suoi" appassionati "proprietari" Mauro Cangiano e Luisa Ciardo.

Come guide, tra le Stelle, esordirà la giovane Denise Trinca (foto sotto) e insieme a lei e al mago dei cavalli Alberto Foà (che porterà i colori de Il Processo di Biscardi) scenderanno in pista Elvinia Minnoni (Monsampietro Morico), Elisa Alloro (Campofilone),  il numeero uno delle aziende artigiane Maurizio Piergallini (Fermo), l'attore di "Un Posto al Sole" Patrizio Rispo, l'ex promessa del ciclismo Roberto Puccini, il sindaco di Montecatini Giuseppe Bellandi e Marco Bruni super pizzaiolo del locale Pizzazzolina, nel cuore della "Grotta", cioè di Grottazzolina, il piccolo, agguerrito comune per cui Marco gareggerà.

 

Tra gli Alfieri ecco la grinta e la bellezza (foto sotto) di Giada Settimi (Porto Sant'Elpidio) e Beatrice Mattii (Monte Urano) contro l'avvocato cesenate Stefano Spinelli (Carlino), il veneto Davide Zanetti (Ripatransone), Stefano Alessandrini (montgiorgese che però vestirà i colori di Assisi), Enrico Cuglini (Falerone), Geri Ramadori (Servigliano) e gli "indigeni" Jody Giandomenico (Rapagnano) e Sergio Serenelli (Loreto).

Infine, tra i gentlemen, ecco i milanesi Roberto Baroncini e Gustavo Matarazzo (che è di Napoli ma a Milano ci abita), e gli altri "invader" Luigi Migliaccio e Giuseppe Rizzo mentre le carte locali saranno gli oriundi campani Pasquale Ciarmiello (Montappone) e Leonardo Vastano (Castel Frentano) più tre assi di casa quali Giuseppe Colantonio (Sant'Elpidio a Mare, campione in carica), Massimo Pierini (Civitanova Marche) e, dulcis in fundo, il campione mondiale 2016 Mirko Marini (Montegiorgio).

I primi 3 Comuni di ogni batteria (media partner neutri, non calcolati negli ordini d'arrivo) accedono di diritto alla finalissima della domenica e sarà proprio il Comune vincitore a determinare la destinazione benefica di quanto raccolto il venerdì con le puntate sulla Corsa delle Stelle dedicata a Redhotchili Gasti (foto sotto).

Domenica 19 ecco il Palio, confronto internazionale di gruppo 1, magari snobbato quanto a cavalli dai primaserie europei, ma sempre e comunque molto sentito dai Comuni. 

Anche qui 3 batterie di 8 cavalli e finale a 12 tra i primi 4 di ogni heat.

Per il momento poco è filtrato sugli ingaggi e sugli accordi: si sa che Grottazzolina ha scelto Olimpia Pan, più che altro perché è una cavalla che si allena a Caparruccia, a due passi dalla Grotta e che Sant'Elpidio a Mare ha preso Pantera del Pino in accordo con la famiglia Legati; voci di scuderia sussurrano poi che Montappone avrebbe opzionato Totoo del Ronco mentre per Tamure Roc (foto sotto) sarebbero in ballottaggio Civitanova Marche e proprio Montegiorgio (che avrebbe anticipato Civitanova e strappato l'accordo ai Rocca); si mormora poi che l'entourage di Shatar Club abbia ricevuto approcci da più parti e quello di Uma Francis si sia almeno in parte "speso" con Rapagnano.

 

 

 

 

Il tuo driver del trotto preferito

Vota quello che ti ha fatto o ti fa entusiasmare con le sue guidate

11.38% Sergio Brighenti, il Pilota

7.32% William Casoli, il Professore

4.27% Edoardo Gubellini, il Gubella

3.86% Giancarlo Baldi, Tamberino

2.64% Carlo Bottoni, il Sorcio

7.52% Vivaldo Baldi, Decione

4.88% Nello Bellei, Ivan

9.96% Marcello Mazzarini, l'Ottavo Re di Roma

3.25% Anselmo Fontanesi, il Morino

8.74% Enrico Bellei, il Cannibale

0.41% Lamberto Guzzinati, Lambretta

1.83% Walter Baroncini, il Mago

3.46% Gian Paolo Minnucci, Jean Paul

1.02% Armando Pellicci, Er Pomata ("io c'ho i ritagli")

7.93% Pietro Gubellini, Pippo

6.30% Vittorio Guzzinati, Toscanini

2.24% Giuseppe Pietro Maisto

7.72% Roberto Andreghetti, Roby

2.85% Biagio Lo Verde

2.44% Pasquale Esposito jr

Prime pagine di oggi

24 Agosto 2017

Ti consigliamo

Chiacchiere da bar

I CAVALLI DI VECCHIONI, JESSY E IL VARENNE "TRES B

Il cavallo è da sempre simbolo, immagine e compagno di avventura di musicisti e parolieri, in ogni manifestazione ed impiego. Anche l'ippica e le corse hanno dato il loro bel contributo, per esempio, alla canzone d'autore italiana.

23 Maggio 2015

A briglia sciolta

RIBOT, IL CAMPIONE CHE AVEVA UN PATTO CON IL DESTI

Nato il 27 febbraio 1952 da un incrocio più magico del Criss Cross (il primo reggiseno senza ferretto), quello tra babbo Tenerani e mamma Romanella, Ribot è il cavallo che più e meglio di ogni altro è passato alla storia ed è andato anche oltre, diventando leggenda tramandata di generazione in generazione tra gli appassionati dell’ippica e del galoppo in particolare, ma arrivando anche a chi, in un ippodromo, non era mai stato.

1 Aprile 2015

A briglia sciolta

Stelle, gentlemen, amazzoni e alfieri in pista per

Definiti i partenti delle qualificazioni per il trofeo benefico legato ai Comuni

16 Novembre 2016

A briglia sciolta

Il Voglia di Palio di Montegiorgio occasione di sp

Pronte le 3 batterie del venerdì per il trofeo benefico. E intanto anche per il Gran Premio della domenica cominciano a farsi i nomi dei campioni a 4 zampe

9 Novembre 2016

Campioni di ogni tempo

Varenne. "Mamma butta la pasta che siamo campioni

Bandiera italiana in tutto il pianeta e campionissimo famoso ovunque. Una favola vera, di quelle che piacciono un sacco al Bar Sport

10 Giugno 2016

A briglia sciolta

LA BANDOLERA JESSICA E LA MAGIA DEI CAVALLI

Una favola vera, scolpita sulla roccia dei sogni, della passione e di un talento semplicemente unico

13 Settembre 2017

In questa categoria